Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

GIUSEPPE VULTAGGIO - Vonnu strazzari...l'arma mia

VONNU STRAZZARI…L’ARMA MIA

Vonnu livari ciatu all’arma mia,

vonnu livari vita a la me vita;

la genti viri…chiddu chi talìa…

e comu nenti giudica ed addìta.

Vonnu astutari stu me focu ardenti

chi abbrucia, forti, dintra lu me cori;

vonnu affucari li me sintimenti,

e fari in modu chi ogni cosa mori.

Vonnu stuccari l’ali d’‘a spiranza,

chidda chi porta oltri l’infinitu,

dunn’è chi, dintra di na granni stanza,

cu cui è chi vogghiu, pi na notti, abbìtu…

vicinu dunni chi l’arcubalenu

di li culura trova la surgenti,

dunni a lu tempu si ci mette un frenu,

dunni si duna vita a ‘i sintimenti.

 

Traduzione letterale: VOGLIONO STRAPPARE…L’ANIMA MIA

 

Vogliono togliere fiato all’anima mia, / vogliono togliere vita alla mia vita; / la gente vede…quello che guarda… / e come niente giudica ed addita. / vogliono spegnere questo mio fuoco ardente / che brucia, forte, dentro al mio cuore; / vogliono affogare i miei sentimenti , / e fare in modo che ogni cosa muoia. / Vogliono spezzare le ali della speranza, / quella che porta oltre l’infinito, / dov’è che, dentro di una grande stanza, / con chi è che voglio, per una notte, abito… / vicino dove che l’arcobaleno / dei colori trova la sorgente, / dove al tempo si ci mette un freno, / dove si da vita ai sentimenti.

 

Vonnu affucari ogni mia emozioni,

chiddu chi provu quannu dugnu amuri

o quannu chi ricivu l’attenzioni

d’un veru amicu ch’allevia ‘u duluri.

Vonnu agghiacciari ‘a linfa d’‘i me vini

pi addivintari friddu e distaccatu

e mettimi a lu coddu li catini

senza rispettu: comu a un cunnannatu!

Mi vonnu fari pupu…cu li cordi

e poi tiralli senza ‘na raggiuni;

vonnu scurari tutti ‘i me ricordi

e mettimi di latu nta ‘n agnuni.

Vonnu livari ciatu all’arma mia,

li viu arrivari, fannu vannu e vennu,

ma jò continu drittu p’‘a me via

e finu a chi ci ‘a fazzu…nun m’arrennu!

 

Vogliono affogare ogni mia emozione, / quello che provo quando do amore / o quando che ricevo l’attenzione / di un vero amico che allevia il dolore. / Vogliono congelare la linfa delle mie vene / per diventare freddo e distaccato / e mettermi al collo le catene / senza rispetto: come un condannato! / Mi vogliono fare "pupo"…con le corde / e poi tirarle senza una ragione; /vogliono oscurare tutti i miei ricordi / e mettermi, di lato, in un angolo. / Vogliono togliere fiato all’anima mia, / li vedo arrivare, fanno va e vieni / ma io continuo dritto per la mia strada / e fino che ce la faccio…non mi arrendo!

 

Giuseppe Vultaggio

Biografia: http://www.messinaweb.eu/homepage/le-nostre-iniziative/arteincentro/2016/artisti-partecipanti/item/2972-giuseppe-vultaggio.html

 

Vultaggioatt

Ultima modifica il Lunedì, 10 Ottobre 2016 10:02
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Agosto 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31