Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

3° ANNIVERSARIO DELL’ U. M. P. (Unione Mondiale Poeti - SCHOOL OF POETRY )– SCUOLA DI POESIA INTERNAZIONALE DEL CAV. SILVANO BORTOLAZZI – con Sede a Recco (GE).

Nella prestigiosa e storica  cornice del “Salone delle Bandiere” del Municipio della città di Messina, in una sala gremita di personalità del mondo dell’arte, della letteratura e poesia si è svolta alle h. 16.30 del 25 aprile c.m., con l’occasione della ricorrenza della “FESTA DELLA LIBERAZIONE”, un evento letterario di alto profilo culturale per ricordare il 3° anno dalla fondazione dell’U.M.P. (Unione Mondiale Poeti), School International of Poetry, movimento culturale internazionale presieduto dal poeta, scrittore e cavaliere al merito della Repubblica Italiana per la Poesia dott. Silvano Bortolazzi da Recco (GE).

Immagine

Quest’ultimo, più volte proposto candidato al premio Nobel per la Letteratura, ha inviato agli intervenuti un messaggio di saluto che è stato rappresentato dal presidente regionale U.M.P. e coordinatore per la Sicilia cav. Filippo Scolareci, il quale ha pure recitato delle liriche sul tema patriottico e dell’amore.  Il “Reading poetico” è stato un florilegio di meravigliose poesie alternato a momenti di musica classica e popolare e con interventi di ospiti e artisti. L'evento si è svolto all'insegna dei valori pregnanti di PACE & CULTURA che esprimono bene l'acronimo U.M.P.  e mettono in risalto la "mission" stessa dell'Unione Mondiale dei Poeti" ovvero quella di portare la pace e la cultura in tutto il mondo utilizzando come lingua universale "La Poesia". L’evento di poesia, musica ed arte all'ombra della Madonnina dello stretto di Messina è stato organizzato in collaborazione dalla sede U.M.P. di Messina, ed è stato co-presentato dal poeta e scrittore Renato Di Pane, nell’ occasione tenuto a battesimo in qualità di coord. della sede U.M.P. di Messina. Tra i relalori, il medico, poeta e attore dott. Francesco Rigano presidente naz. U.M.P. Medici e coord. di presidenza internaz. U.M.P. per Sicilia, Calabria e Sardegna, che ha co-presentato l’evento e recitato alcune commoventi liriche sul tema dei valori umani di Libertà e Uguaglianza dei popoli. Tra i personaggi del mondo dell’arte e dello spettacolo intervenuti che  hanno deliziato l’uditorio attraverso le loro performances: il cantante/chitarrista maestro Mimmo Ambriano, che ha curato gli applauditissimi intermezzi musicali, l’attore/regista di cinema e teatro Nico Zancle, che ha affascinato l’uditorio con i suoi monologhi recitati a braccio e la fine dicitrice letteraria Clara Russo, che ha declamato alcune liriche, emozionando tutti in sala con la sua soave e suggestiva voce.  

ooooiii

Altre bellissime opere, sono state recitate dagli stessi autori e accompagnate da un meraviglioso sottofondo musicale, creando un’atmosfera idilliaca veramente speciale. In conclusione, sono state consegnate delle targhe ricordo agli ospiti d’onore, una pergamena a tutti i poeti, intervenuti da più parti della Sicilia e anche dalla Calabria: Anna La Rosa (deleg. resp. UMP Milazzo); Maria Morganti Privitera (v. deleg. Resp. UMP Barcellona Pozzo di Gotto); Giulia Maria Sidoti (Segr. Resp. UMP Barcellona Pozzo di Gotto); Rosita Orifici Rabe (ME); Anna Celi (ME), Morena Meoni (ME); Sara La Fauci (Valdina-ME); Elvira Bordonaro (ME); Carmine Laurendi (Bagnara Calabra-RC), Alfonso Saya (ME); Stello Cutroneo (ME), Silvio Fucile (ME); Tina Andaloro Giordano (ME); Maria La Rosa (ME); Silvana Foti (ME); Josè Russotti (Malvagna-ME); Sabrina Santamaria (ME); Giovanni Malambrì (ME); Mary Scarantino (ME); Linda Iapichino (ME); Martina Celesti (ME); Angela Ylenia Torregrossa (Marsala-TP); Giuseppina D’Argenio (ME), e bellissime rose offerte alle signore, assieme alle targhe dallo sponsor Geom. Nino Scibilia pres. Movimento Cristiano Lavoratori di Spadafora. L’Unione Mondiale dei Poeti che conta circa 200 mila iscritti nei 5 continenti è riuscita a varcare i confini di tutti gli stati e continenti in un'unica e comune missione culturale pacifista". La guerra purtroppo è dettata dall’avidità umana, dall'annichilimento dei valori umani su posizioni edonistiche e di falsi dei, come ad es. il dio denaro. La cattiveria e il razzismo sono dettate dall'ignoranza, la conoscenza e la cultura aprono le menti e guidano l'uomo ai principi di convivenza e inclusione e quindi alla PACE.

Ultima modifica il Giovedì, 27 Aprile 2017 15:44
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31