Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

SICILIA: D’ALIA, MICARI UNICA NOVITA’ PER SCARDINARE SISTEMA DI MAGGIORANZE TRASVERSALI CHE INGABBIANO DA ANNI REGIONE

-Riceviamo e pubblichiamo -

Presentate oggi a Messina la lista provinciale di Alternativa Popolare e Centristi x Micari alle regionali. Insieme a D’Alia, Ardizzone l’europarlamentare La Via e il deputato Garofalo

MESSINA, 9 OTT – “C’è un tema fondamentale in questa campagna elettorale, del quale però nessuno parla. Un aspetto che paralizza da anni l’azione dei presidente della Regione, del governo e l’attività legislativa dell’Ars: un gruppo folto di deputati regionali che, nel corso delle varie legislature, hanno sempre assunto posizioni differenziate rispetto ai governi – apparentemente - ma che invece hanno  creato una maggioranza trasversale che, spesso utilizzando l’ arma assurda e vergognosa del voto segreto, hanno condizionato l’attività del governo e dei presidenti della Regione, oltre appunto a paralizzare Sala d’Ercole”. Lo afferma il coordinatore nazionale dei Centristi per l’Europa, Gianpiero D’Alia, che oggi ha presentato, nella sala Consiglio di Palazzo dei Leoni a Messina, la lista provinciale e i candidati di Alternativa Popolare – Centristi x Micari alle prossime elezioni regionali in Sicilia.

“Questo è successo in passato – continua l’ex ministro – ma si stanno ricreando le basi affinché avvenga anche nella prossima legislatura, con i numerosi passaggi di deputati da uno schieramento all’altro e cambi di casacca dell’ultimo minuto.  Un conto – osserva D’Alia -  è dare il consenso a un progetto politico, un altro è dare il voto a questi personaggi che, per propri interessi ma anche interessi di gruppi che non appaiono, hanno determinato di fatto tutte le scelte importanti fatte all’Ars. Mi riferisco ovviamente alle leggi più importanti, o quelle di bliancio, non certo in quelle di piccolo cabotaggio. Reputo che questo atteggiamento prefiguri anche un fatto di delegittimazione del mandato politico”. 

“Credo che solo Micari e la proposta politica che abbiamo costruito intorno alla sua candidatura – prosegue - possa discostarsi da tutto questo. Scegliere il 5 novembre il rettore dell’Università di Palermo significa, appunto, scegliere tra chi preferisce un progetto per la Sicilia, rispetto le solite lobby trasversali di deputati”.

Alla convention hanno partecipato l’europarlamentare Giovanni La Via, europarlamentare e vicepresidente della Regione designato dal centrosinistra; i parlamentari nazionali Gianpiero D’Alia e Enzo Garofalo; il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, che è capolista; il coordinatore regionale dei Centristi, Adriano Frinchi e il coordinatore provinciale Paolo Alibrandi.

Gli otto candidati della lista ii Alternativa popolare – Centristi x Micari alla elezioni regionali in Sicilia del 5 novembre.

Il capolista sarà il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone. Gli altri candidati sono l’avvocato Cettina Fasolo; il medico chirurgo Maria Grazia Fracassi; lo psicologo Massimo Franchina; l’imprenditore Matteo Giuseppe Francilia, già consigliere provinciale a Messina; Salvatore Mammola, agente di viaggi e componente esecutivo nazionale di Italia dei Valori; Francesca Moraci, docente universitario, architetto e componente del Consiglio di amministrazione di Anas e Letteria detta Giovanna Sciuto, direttore regionale patronato Encal.

----------

CETTINA FASOLO, 41 anni, di Messina. E’ un avvocato, si occupa principalmente di diritto penale, ma anche diritto di famiglia e minori. Nel 2012 ho conseguito la licenza in diritto canonico presso la Pontificia università Lateranense e successivamente il dottorato in diritto canonico. E’ abilitata al patrocinio presso i tribunali ecclesiastici.
Vicino al mondo del sociale e ai temi dei migranti, ha frequentato il corso di alta specializzazione sul diritto dell’Immigrazione.
Si descrive come una persona dinamica e socievole, svolge diverse attività di volontariato ed è interessata ai temi del rispetto e della salvaguardia ambientale.
MARIA GRAZIA FRACASSI, 54 anni, di professione medico e docente nella facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Messina.
Nel 2004 ha avuto l’incarico di Insegnamento di Tecnologie biomediche presso la Scuola di specializzazione in Chirurgia dell’apparato digerente, facoltà di Medicina e Chirurgia di Messina e l’incarico di Insegnamento nel Corso Integrato di Chirurgia Generale e Corso Integrato di Semeiotica e Metodologia Clinica dello stesso ateneo.
Dal 2004 al 2016 ha lavorato presso il Policlinico di Messina con la qualifica di dirigente medico;
Da maggio di quest’anno è dirigente medico all’ ospedale ‘Fogliani’ Milazzo.
Nel corso della propria attività si è dedicata alla ricerca scientifica con numerose pubblicazioni e partecipazioni a congressi anche con comunicazioni scientifiche.
MASSIMO FRANCHINA, nato a Castell’Umberto (Messina), 44 anni è uno psicologo clinico, esperto in percorsi e processi formativi. Molto impegnato nel campo del sociale è leader manager nell’ambito della cooperazione locale e regionale; esperto in servizi sociali, assistenziale e sanitari.
Si occupa di nterventi per le fasce più deboli della popolazione.
MATTEO FRANCILIA, nato a Vancouver (Canada) il 9 dicembre del 1979, ha abbracciato la politica sin dai tempi della scuola. Si è laureato in Scienze della Formazione, con specializzazione in promozione turistica delle risorse ambientali e culturali all’Università di Messina. E’ stato eletto giovanissimo consigliere provinciale e capogruppo, dal 2008 al 2013, risultando uno dei consiglieri con la più alta produttività nei lavori a Palazzo dei Leoni.
Francilia è un imprenditore ed ha un passato da sportivo. E’ impegnato nel sociale e da sempre al servizio del territorio nel comprensorio Jonico.
SALVATORE MAMMOLA, 54 anni, nato a Messina, si è laureato in Scienze politiche con indirizzo politico internazionale e fa l’agente di viaggi e il direttore tecnico di tour operator.
Dal 2005 organizza incontri nelle scuole con le vittime della mafia, con le forze dell’Ordine e magistrati impegnati nella lotta alla criminalità.
È stato membro della consulta per il turismo del Comune di Messina ed è componente della commissione nazionale commercio e turismo dell’Italia dei Valori.
Delegato provinciale di Messina dell’Anav (Associazione nazionale agenti viaggio); inoltre presidente nazionale del Comitato nazionale dei direttori tecnici agenti di viaggio e tour operator.
Iscritto all’Italia dei Valori dal 2003 e componente dell’esecutivo nazionale, del direttivo regionale e segretario cittadino a Messina.
FRANCESCA MORACI, architetto, sposata e madre di due figli, è professore ordinario di Urbanistica; Ph.D in Pianificazione territoriale; Master of Science in Economic Policy and Planning (Northeastern University di Boston) Borsa Fulbright per l’economia, insegna dal 1996 presso l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria dove, dal 1998, fonda e dirige il Laboratorio Strategie urbane e territoriali per la pianificazione, avviando una vasta rete di relazioni internazionali con università ed enti di ricerca. Per 10 anni è stata il referente dell’ateneo calabrese per l’Agenzia per la ricerca Europea-Miur.
Ha svolto attività di ricerca e insegnamento negli Usa ed è stata visiting professor in Cina -Chongquing University. E presso la Escola Tècnica Superior d’Arcquitectura del Valles, Universitat Politècnica de Catalunya. Dal maggio 2015 è’ componente del Consiglio d’amministrazione dell’Anas.
Tra gli incarichi Istituzionali più recenti si ricordano: Comitato Tecnico della Conferenza permanente interregionale per il coordinamento delle politiche nell’Area dello Stretto E’ tra i 15 saggi nominati dal Governo nazionale per il Piano strategico nazionale della portualità e della logistica; componente nominata dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti (esperto qualificato dell’Università Mediterranea) del Tavolo tecnico per lo “Studio di fattibilità per i collegamenti marittimo, ferroviario e stradale nell’Area dello Stretto di Messina”.
Per l’impegno politico e sociale per i diritti delle donne, nel 2015, ha ricevuto il premio internazionale ‘Donne che ce l’hanno fatta’- Expo di Milano -Conferenza Mondiale delle Donne- Pechino 20 anni dopo-assegnato a Donne che sono contraddistinte e raggiunto posizioni apicali.
Ha diretto gruppi di ricerca nazionali e internazionali. Vasta e complessa la ricerca nel capo dell'urbanistica, pianificazione territoriale e strategica, delle infrastrutture e trasporti, dell’ambiente e nelle politiche di sviluppo . Dirige collane editoriali specialistiche ed è componente di comitati editoriali. E’ autrice di numerose pubblicazioni scientifiche tra monografie, saggi e articoli in riviste.
LETTERIA SCIUTO (detta GIOVANNA), E’ una dirigente sindacale da trent’anni impegnata sul territorio e nel sociale. Diplomatasi in ragioneria, già dai primi anni Ottanta comincia a muovere i primi passi nell’ambiente sindacale, diventando il punto di riferimento delle federazioni Cisal a Messina e in provincia.
E’ responsabile provinciale del patronato Encal, dal 1992, e regionale dello stesso dal 2009, e segretario provinciale delle Federazioni sindacali Cisal di categoria degli agricoltori e dei pensionati (Fnasla e Fip). Alla fine degli anni Novanta diventa anche componente del Consiglio nazionale Cisal.
Esperta dei temi legati alle pari opportunità, ha perseguito l’attività sindacale anche partecipando personalmente alle vicende politiche nell’ambito comunale e provinciale, riconoscendosi nelle forze democratiche di centro e solidariste.
Si presenta a queste consultazioni elettorali, auspicandosi di farsi promotrice delle battaglie dei lavoratori anche a livello amministrativo regionale, come ha sempre fatto durante gli ultimi 37 anni della sua vita e attività sindacale.

Ultima modifica il Lunedì, 09 Ottobre 2017 17:26
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31