Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Articoli filtrati per data: Sabato, 09 Dicembre 2017

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio , commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria), ha conferito al 

Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata 

del Nucleo di Polizia Tributaria

della Guardia di Finanza  di Messina,  comandato dal

MAGGIORE   ROBERTO LAURETTA

 

il Premio SpecialeOrione 2017

 MG 0105

 Consegna conferimento il Col. dott.  Vincenzo TOMEI  Comandante  Provinciale Guardia Finanza di Messina 

Motivazione

PER L’ALTISSIMO SENSO DEL DOVERE ED ALTRUISMO SOCIALE, NONCHE’ PER MERITI DI SERVIZIO dimostrati  NELLE COMPLESSE ED EFFICACI ATTIVITA’ OPERATIVE, CHE HANNO  PORTATO BRILLANTEMENTE A CONCLUSIONE di OPERAZIONI CONTRO ATTIVITA’ CRIMINALI DEDITE ALL’ESTORSIONE, all’USURA, al TRAFFICO DI SOSTANZE STUPEFACENTI Ed alla GESTIONE DEL GIOCO D’AZZARDO.

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

 MG 0108

Pubblicato in Orione 2017

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio , commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria),conferito : 

alla COMPAGNIA CARABINIERI DI S. STEFANO DI CAMASTRA

del  COMANDO PROVINCIALE DI MESSINA,

COMANDAta dal  TEN. MARTINA PERAZZOLO

e composta:

-         Luogotenente Nello Paolo La Ganga

-         Maresciallo Maggiore Calogero Lallaro Scaffidi

-         Maresciallo Maggiore Graziano Curci

-         Brigadiere Capo Antonino Cannata

-         Brigadiere Antonino Di Nardo

-         Carabiniere Scelto Marco Poner

l'Attestato di Benemerenza

Premio SpecialeOrione 2017

 MG 0083

Consegna il Premio il Comandante della COMPAGNIA CARABINIERI DI S. STEFANO DI CAMASTRA  TEN. MARTINA PERAZZOLO

Motivazione

PER AVERE DATO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITA’, SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO E NON COMUNE SPIRITO DI SACRIFICIO, NEL SOVRAINTENDERE AD ARTICOLATA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI SCONFIGGERE UN SODALIZIO CRIMINALE, CHE MIRAVA AD OTTENERE BENEFICI ECONOMICI ACQUISENDO LA GESTIONE DI ESTESI APPEZZAMENTI AGRICOLI APPARTENENTI A PRIVATI CITTADINI NELLE LOCALITA’ DI CESARO’(ME), MANIACE (CT), CALTAGIRONE (CT) E MODICA (RG).

PER AVERE CONTRIBUITO AD ESALTARE IL PRESTIGIO DELL’ISTITUZIONE.

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

 MG 0084

 MG 0085

 MG 0087

 MG 0088

 MG 0089

 MG 0092

Pubblicato in Orione 2017

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio , commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria), ha conferito alla

 COMPAGNIA CARABINIERI DI S. STEFANO DI CAMASTRA

del  COMANDO PROVINCIALE DI MESSINA

COMANDAta dal  TEN. MARTINA PERAZZOLO

 

il Premio SpecialeOrione 2017

 

 MG 0079

CONSEGNA IL PREMIO  IL COMANDANTE DELLA COMPAGNIA CARABINIERI DI S. STEFANO DI CAMASTRA  TEN. MARTINA PERAZZOLO

 

Motivazione

PER AVERE DATO PROVA DI ELEVATA PROFESSIONALITA’, SPICCATO INTUITO INVESTIGATIVO E NON COMUNE SPIRITO DI SACRIFICIO, NEL SOVRAINTENDERE AD ARTICOLATA ATTIVITA’ D’INDAGINE CHE CONSENTIVA DI SCONFIGGERE UN SODALIZIO CRIMINALE , CHE MIRAVA AD OTTENERE BENEFICI ECONOMICI ACQUISENDO LA GESTIONE DI ESTESI APPEZZAMENTI AGRICOLI  APPARTENENTI A PRIVATI CITTADINI NELLE LOCALITA’ DI CESARO’ (ME), MANIACE (CT), CALTAGIRONE (CT) E MODICA (RG).

PER AVERE CONTRIBUITO AD ESALTARE IL PRESTIGIO DELL’ISTITUZIONE.

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

 MG 0080

Pubblicato in Orione 2017

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio , commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria),ha conferito al 

Teleposto Meteorologico 

dell’Aeronautica Militare di Messina

composto da:

-        Maresciallo 1^ cl.     Giovanni CAPODIVENTO (Capo Teleposto)

-        Primo M/llo Lgt.       Alfredo    FONTANAROSA

-        Maresciallo 1^ cl.     Luciano   PANARELLO

-        Maresciallo 1^ cl.     Francesco        TRAVIGLIA

-        Maresciallo 1^ cl.     Renato     CANCELLIERE

-        Maresciallo 1^ cl.     Giovanni INTERDONATO

-        Maresciallo 1^ cl.     Rosario    CIATTO

-        Assistente Tecnico    Francesco SINOPOLI

-        Assistente Tecnico    Sergio      TROVATO

-        Addetto            Nicolò     BIDDECI

Attestato di Benemerenza 

Premio SpecialeOrione 2017

 MG 0022

Consegna il Riconoscimento il colonnello pilota  dott. Francesco Frare

Motivazione

Per avere garantito CON ENCOMIABILE PROFESSIONALITA' E SPIRITO DI SACRIFICIO, SENZA SOLUZIONE DI CONTINUITA', LA TRASMISSIONE DELLE informazioni meteorologiche alla propria Forza Armata e alle altre istituzioni militari e civili, contribuendo a salvaguardare la collettività e le attività dell’area dello Stretto, assicurando la costante assistenza al volo nonché il giusto supporto alle attività economiche E sociali della Sicilia Nord orientale e della Calabria meridionale.

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

 

 MG 0016

 MG 0014

 MG 0013

 MG 0012

 MG 0011

 

La storia del Teleposto Meteorologico di Messina, conosciuto nella zona dello stretto con il nome di “Osservatorio”, risale al 1876 quando il Prof. Marco Manzi, dell’Amministrazione Provinciale di Messina, istituì l’Osservatorio in concorso con l’omonimo Comune e la Camera di Commercio.

Dal 1903, dopo che la Direzione dell’Osservatorio venne affidata ad un professore della Cattedra di Fisica Terrestre e Meteorologia della Regia Università di Messina, oltre alle osservazioni ordinarie meteorologiche, vennero effettuate le prime ricerche nell’ambito della geodinamica e dell’astronomia, nonché lo scambio di informazioni con gli altri Osservatori nazionali e quelli esteri di Francia, Germania, Russia ed Inghilterra.

Nel 1908, l’attività scientifica dell’Osservatorio si interruppe a seguito dei danni subiti dalla struttura durante il violento terremoto che compì Messina. Seguirono gli anni difficili e incerti della ricostruzione e della prima guerra mondiale.

Nel 1930, la svolta fondamentale per l’Osservatorio quando il Ministero dell’Aeronautica ottenne la concessione dei locali dal Comune di Messina e il sito intitolato al fisico catanese Filippo Eredia, cambiando la denominazione in Osservatorio Scientifico Sperimentale di Meteorologia Aeronautica. Nella nuova veste, prettamente meteorologica, venne rimodernata la strumentazione scientifica e proseguì l’attività di studio e di ricerca che portò ad importanti collaborazioni nel campo universitario.

Dal 1974, l’Osservatorio venne ridimensionato nelle competenze (con in servizio a differenza del passato solo personale sottufficiale e civile dell’AM) e ridenominato Teleposto Meteo di Messina alle dipendenze del 41° Stormo Antisom di Sigonella.

Attualmente, dopo una parentesi alle dipendenze del Centro Nazionale di Meteorologia Aeronautica di Pratica di Mare, il Teleposto Meteorologico di Messina è un’Articolazione del Comando Aeroporto di Sigonella, con il compito di contribuire al Servizio Meteorologico fornito dell’AM, rientrante tra le funzioni istituzionali che la stessa Forza Armata assicura al sistema di sicurezza del Paese, rappresentandolo in ambito europeo e mondiale nell’Organizzazione Meteorologica delle Nazioni Unite (OMM) con sede a Ginevra.

Pubblicato in Orione 2017

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio , commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria),ha conferito al

al Teleposto Meteorologico dell’Aeronautica Militare di Messina

il Premio SpecialeOrione 2017

DSC 7518

 MARESCIALLO 1^ CL. GIOVANNI CAPODIVENTO

Motivazione

Per avere garantito CON ENCOMIABILE PROFESSIONALITA' E SPIRITO DI SACRIFICIO, SENZA SOLUZIONE DI CONTINUITA', LA TRASMISSIONE DELLE informazioni meteorologiche alla propria Forza Armata e alle altre istituzioni militari e civili, contribuendo a salvaguardare la collettività e le attività dell’area dello Stretto, assicurando la costante assistenza al volo nonché il giusto supporto alle attività economiche E sociali della Sicilia Nord orientale e della Calabria meridionale.

 

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

 

DSC 7513

Consegna il Riconoscimento il colonnello pilota  dott.Francesco Frare

 

La storia del Teleposto Meteorologico di Messina, conosciuto nella zona dello stretto con il nome di “Osservatorio”, risale al 1876 quando il Prof. Marco Manzi, dell’Amministrazione Provinciale di Messina, istituì l’Osservatorio in concorso con l’omonimo Comune e la Camera di Commercio.

Dal 1903, dopo che la Direzione dell’Osservatorio venne affidata ad un professore della Cattedra di Fisica Terrestre e Meteorologia della Regia Università di Messina, oltre alle osservazioni ordinarie meteorologiche, vennero effettuate le prime ricerche nell’ambito della geodinamica e dell’astronomia, nonché lo scambio di informazioni con gli altri Osservatori nazionali e quelli esteri di Francia, Germania, Russia ed Inghilterra.

Nel 1908, l’attività scientifica dell’Osservatorio si interruppe a seguito dei danni subiti dalla struttura durante il violento terremoto che compì Messina. Seguirono gli anni difficili e incerti della ricostruzione e della prima guerra mondiale.

Nel 1930, la svolta fondamentale per l’Osservatorio quando il Ministero dell’Aeronautica ottenne la concessione dei locali dal Comune di Messina e il sito intitolato al fisico catanese Filippo Eredia, cambiando la denominazione in Osservatorio Scientifico Sperimentale di Meteorologia Aeronautica. Nella nuova veste, prettamente meteorologica, venne rimodernata la strumentazione scientifica e proseguì l’attività di studio e di ricerca che portò ad importanti collaborazioni nel campo universitario.

Dal 1974, l’Osservatorio venne ridimensionato nelle competenze (con in servizio a differenza del passato solo personale sottufficiale e civile dell’AM) e ridenominato Teleposto Meteo di Messina alle dipendenze del 41° Stormo Antisom di Sigonella.

Attualmente, dopo una parentesi alle dipendenze del Centro Nazionale di Meteorologia Aeronautica di Pratica di Mare, il Teleposto Meteorologico di Messina è un’Articolazione del Comando Aeroporto di Sigonella, con il compito di contribuire al Servizio Meteorologico fornito dell’AM, rientrante tra le funzioni istituzionali che la stessa Forza Armata assicura al sistema di sicurezza del Paese, rappresentandolo in ambito europeo e mondiale nell’Organizzazione Meteorologica delle Nazioni Unite (OMM) con sede a Ginevra.

 

(- Filmato: Capitaneria di Porto – Autorità Marittima dello Stretto – Sezione Sicurezza della Navigazione - di Messina e Teleposto Meteorologico dell’Aeronautica Militare di Messina, alle dipendenze dell’Aeroporto Militare di Sigonella, comandato dal Maresciallo di prima classe   Giovanni Capodivento.

Pubblicato in Orione 2017

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio , commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria),ha conferito 

Attestato di Benemerenza

Premio SpecialeOrione 2017 a

  capitano di fregata rosario marchese, comandante in ii°,

tenenti di vascello salvatore trovato e teofilo traina

 

della capitaneria di porto – autorità marittima dello stretto – sezione sicurezza della navigazione - di Messina

 

DSC 7503

 

Consegna l'attestato il   C.V. (CP.) dott. Nazzareno LAGANA ’Comandante Capitaneria di Porto – Autorità Marittima dello Stretto 

 

Motivazione

PER LA COMPETENZA PROFESSIONALE, L’ABNEGAZIONE, L’ECCELLENTE PERIZIA E LA PERFETTA CONOSCENZA DELLA NORMATIVA DEL SETTORE DIMOSTRATA.

PER L’ATTIVITA’ DI PREVENZIONE E REPRESSIONE INERENTE LA TUTELA DELLE ACQUE DALL’INQUINAMENTO MARINO,  CAUSATO DALLE NAVI COSIDDETTE MARPOL (MARINE POLLUTION), A SALVAGUARDIA DELL’ECOSISTEMA NONCHE’AI FINI DELLA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE.

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

DSC 7504

 

Pubblicato in Orione 2017

IL CORPO DELLE CAPITANERIE DI PORTO- GUARDIA COSTIERA- RAPPRESENTA UNA ORGANIZZAZIONE OPERATIVA  CON COMPITI SPECIFICI IN MATERIA DI SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE E DI TUTELA DELL’AMBIENTE MARINO.

DOPO UNA LUNGA ED INTENSA OPERA DI PREVENZIONE  E REPRESSIONE,OGGI,TUTTE LE UNITA’ DI LINEA CHE NAVIGANO NELLAREA DELLO STRETTO DI MESSINA, POSSONO SCARICARE IN MARE LIQUAMI NON NOCIVI, ADEMPIENDO AI DETTAMI DELLA CONVENZIONE INTERNAZIONALE PER LA PREVENZIONE DELL’INQUINAMENTO, CAUSATO DALLE NAVI MARPOL  (MARINE POLLUTION) E UTILIZZANDO UN IMPIANTO DI TRATTAMENTO CERTIFICATO PREVENENDO COSI’ CHE POSSANO FINIRE IN MARE MILIONI DI METRI CUBI DI SOSTANZE DANNOSE ALL’ECOSISTEMA MARINO.

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio , commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria),ha conferito alla

capitaneria di porto – autorità marittima dello stretto – sezione sicurezza della navigazione - di Messina

Premio SpecialeOrione 2017

DSC 7500

Consegna il Premio il Capitano di Vascello  Nazzareno LAGANA ’Comandante Capitaneria di Porto – Autorità Marittima dello Stretto

 Motivazione

PER LA COMPETENZA PROFESSIONALE, L’ABNEGAZIONE, L’ECCELLENTE PERIZIA E LA PERFETTA CONOSCENZA DELLA NORMATIVA DEL SETTORE DIMOSTRATA.

PER L’ATTIVITA’ DI PREVENZIONE E REPRESSIONE INERENTE LA TUTELA DELLE ACQUE DALL’INQUINAMENTO MARINO,  CAUSATO DALLE NAVI COSIDDETTE MARPOL (MARINE POLLUTION), A SALVAGUARDIA DELL’ECOSISTEMA NONCHE’AI FINI DELLA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE.

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

 

DSC 7501

Pubblicato in Orione 2017

Nucleo Operativo che, nell’anno in corso, si è distinto per l’eccellente e fattiva opera svolta nell’assolvimento dei compiti istituzionali, del controllo dei flussi migratori e della salvaguardia della vita umana in mare.

In particolare, Nave SPICA il 9 ottobre 2017 ha coordinato senza indugio e con estrema prontezza diversi mezzi aero-navali impiegati per soccorrere i natanti in difficoltà, durante 3 distinte operazioni di soccorso e di salvataggio in mare.

Durante le fasi del soccorso e in un contesto particolarmente delicato, ha dimostrato elevatissima professionalità ed esemplare umanità, assegnando ai mezzi impegnati efficaci piani di ricerca, dando piena assistenza a diverse centinaia di naufraghi ed ottenendo il vivo apprezzamento delle autorità SAR maltesi, responsabili del soccorso in mare.

Con il suo operato, Nave SPICA si è posta quale splendido esempio di virtù militari, ha contribuito ad esaltare l’efficienza e l’immagine della Nazione e, con l’esempio ed il suo virtuoso operato, ha incarnato appieno quei valori e principi ai quali il Premio Speciale Orione si ispira: altruismo, generosità, crescita umana e culturale.

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio, commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria),ha conferito 

 

all’Unità Navale  Spica

della Marina Militare Italiana con sede a Messina

comandata DAL  Tenente di Vascello

Sarah ARRIGHI

il Premio SpecialeOrione 2017

DSC 7498

Consegna il Premio il     C.V. dott.  Santo G. LEGROTTAGLIE Comandante Marisuplog Marina Militare di Messina

Motivazione

 

Nucleo Operativo che, nell’anno in corso, si è distinto per l’eccellente e fattiva opera svolta nell’assolvimento dei compiti istituzionali, del controllo dei flussi migratori e della salvaguardia della vita umana in mare.

In particolare, Nave SPICA, il 9 ottobre 2017, in un contesto particolarmente delicato, ha dimostrato elevatissima professionalità ed esemplare umanità, dando piena assistenza a diverse centinaia di naufraghi ed ottenendo il vivo apprezzamento delle autorità SAR maltesi, responsabili del soccorso in mare.

Con il suo operato, Nave SPICA si è posta quale splendido esempio di virtù militari, ha contribuito ad esaltare l’efficienza e l’immagine della marina militare italiana.

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

 

Pubblicato in Orione 2017

IL 5 REGGIMENTO, TRA I PIÙ ANTICHI E PRESTIGIOSI DELL’ESERCITO ITALIANO, NEGLI ULTIMI ANNI SI È DISTINTO PER: - IL CONTRIBUTO OFFERTO ALLA STABILIZZAZIONE DELL’AFGHANISTAN NELL’AMBITO DELLA RESOLUTE SUPPORT MISSION (RSM) SOTTO EGIDA NATO (OTTOBRE 2015 - MAGGIO 2016); - L’OPERA SVOLTA IN SOCCORSO E PER LA SICUREZZA DELLE POPOLAZIONI DEL CENTRO ITALIA COLPITE DAL SISMA DEL 24 AGOSTO 2016 (SETTEMBRE – NOVEMBRE 2016); - IL DISPIEGAMENTO A ROMA DI UN DISPOSITIVO DI SICUREZZA A LIVELLO GRUPPO TATTICO PER ESIGENZE DI ORDINE PUBBLICO AL FINE DI INCREMENTARE IL CONTROLLO DEL TERRITORIO, PREVENIRE ATTI OSTILI E CONTRASTARE LA CRIMINALITÀ (NOVEMBRE 2016 - MARZO 2017) . - IL CONCORSO FORNITO ALLA REALIZZAZIONE DELLA CORNICE DI SICUREZZA PER LO SVOLGIMENTO DEL VERTICE G7 DI TAORMINA (26 -27 MAGGIO 2017); - L’ATTIVITÀ DI PREVENZIONE ANTI INCENDI BOSCHIVI CONDOTTA NELLA PROVINCIA DI REGGIO CALABRIA (LUGLIO 2017); - IL COSTANTE IMPEGNO NELL’OPERAZIONE “STRADE SICURE” IN CALABRIA E SICILIA ORIENTALE, MEDIANTE LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI VIGILANZA AD OBIETTIVI/SITI SENSIBILI E LA GARANZIA DELLA SICUREZZA AI CENTRI DI ACCOGLIENZA PER IMMIGRATI.

La Commissione all’uopo nominata presieduta dal Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia, è composta  dal Prof. Vincenzo Fera, ordinario di Letteratura Italiana e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche , dalla Prof.ssa Marianna Gensabella, ordinaria di Bioetica e Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Metodi e linguaggi del Giornalismo, dal Prof. Domenico Majolino, ordinario di Fisica sperimentale, esperto di Fisica applicata ai Beni culturali, dal Dott. Salvatore Restivo, medico chirurgo, specialista in Medicina Interna Pneumologia – Igiene Generale , dalla Prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo, Critico D’Arte operante in campo Internazionale e Giornalista, dal Dott. Gianfilippo Muscianisi commercialista, dal dott. Enzo De Maggio , commercialista, dal Dott. Francesco Certo , cardiologo e dalla  Dott.ssa Silvana Foti resocontista, dott.ssa in materie letterarie,  già funzionaria Fiera Internazionale di Messina, scrittrice e attrice (segretaria),ha conferito al

5° Reggimento Fanteria Meccanizzata  “Aosta”

di stanza a Messina

comandata dal Colonnello

Roberto Vergori

il Premio SpecialeOrione 2017 MG 1706

Consegna il Premio il Prof.  Salvatore Fasulo, biologo, già ordinario di Anatomia comparata e Coordinatore del Dottorato di ricerca in Biologia

 

Motivazione

Unita’  dell’esercito  che ha INCREMENTATO IL PRESTIGIO DELL’ Italia  nel contesto internazionale e nell'ambito  delle operazioni di pace, costituendo peraltro  una presenza costante in patria per il soccorso e la sicurezza della collettivita’.

Aula Magna - Università degli Studi di Messina   6 Dicembre 2017

 

 MG 1711

Pubblicato in Orione 2017

                                                                    

A.N.F.

ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEL FANTE

Riconosciuta dal Ministero Difesa

A Messina nel  palazzo Zanca salone delle Bandiere, Sabato  9 Dicembre avrà luogo l’appuntamento con la cultura, per l'assegnazione delle borse di studio agli studenti meritevoli delle scuole di ogni ordine e grado e per le lauree triennali e specialistiche della “Cesare Pozzo”, .l’organizzazione dell’evento  prevede la  partecipazione del Comm. O.R.M.I. Prof. Domenico Venuti  Consigliere Nazionale dell’Associazione Nazionale  del Fante Ric. dal Ministero Difesa e Componente dell’Osservatorio Internazionale sui Diritti Umani dei Popoli del Mediterraneo. Nella circostanza  il prof. Domenico Venuti  a nome anche del  prof. Biagio Amata Preside Emerito della Università Pontificia Salesiana di Roma consegnerà il Premio Internazionale William Shakespeare Honoris Causa al Presidente Nazionale della Società Nazionale di Mutuo Soccorso  Cesare Pozzo Armando Messineo.

Pubblicato in Comunicati stampa