Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Adolfo Celi

 

Adolfo Celi, grande attore ed anche regista, nacque a Messina nel 1922, trascorse l’infanzia e l’adolescenza in diverse città italiane, a causa della professione del padre che era Prefetto del Regno d’Italia. Insieme a Fellini, Gassman, Salce, Sordi ed altri nel 1942 entrò nel corso di regia all’Accademia d’Arte Drammatica. Lavorò con i registi Comencini e Zappa. Ma ciò che gli fece cambiare la vita fu l’amicizia e la stima che godeva da Aldo Fabrizzi, che lo chiamò in Argentina per una parte in “Emigrantes” e da allora, per ben 16 anni, Adolfo Celi non tornò in Italia. Successivamente andò in Brasile, ricevendone gloria e trionfi, e con grande intuizione rivoluzionò tutto il settore delle arti sceniche. Nello stesso Brasile fondò un teatro stabile, una compagnia di teatro di prosa ed una produzione cinematografica che diede il via alla prima forma di cinema nazionale e moderno. Recitò egregiamente in inglese e divenne popolare in Italia con “Petrosino”, “La Baronessa di Carini”, “Sandokan” e “Amici miei”. Fu un grande che portò alto il nome dell’Italia e della nostra MESSINA (Zancle) di cui sentiva la mancanza e scherzosamente durante un’intervista disse “mi manca la granita di caffè con panna e la brioches messinese”.

Ultima modifica il Giovedì, 06 Ottobre 2016 16:23
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Agosto 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31