Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Articoli filtrati per data: Venerdì, 02 Marzo 2018

 

Rag. Mario Biancuzzo Consigliere VI Municipalità di Messina  e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Al Signor Assessore Lavori Pubblici

  Al Signor Dirigente Lavori Pubblici

    Al Signor Assessore Ambiente

       Al Signor Dirigente Protezione Civile

Oggetto: Villaggio Acqualadrone aspetta con ansia interventi VIAGGIO NEL MITICO VILLAGGIO RIVIERASCO

 

 

Acqualadrone foto 3 marzo 18 ore 730 001

Faccio presente che, su sollecitazione di alcuni cittadini, questa mattina alle ore 7 mi sono portato nel borgo di Acqualadrone o Acquarunu come viene chiamato da alcuni residenti ed ho accertato quanto segue:

  1. dal costone roccioso che sovrasta l’unica strada per raggiungere il villaggio balneare si distaccano continuamente massi a volte di notevoli dimensioni che mettono in pericolo l’incolumità di quanti quotidianamente percorrono la strada comunale. Inoltre alberi di ficodindia che crescono spontaneamente nel costone potrebbero cadere all’improvviso sulla strada sui mezzi in transito. Vedi foto allegate.
  2. Un tratto della Via Lungo Mare si presenta con numerose buche e crea disagi ai mezzi che la percorrono per raggiungere le proprie abitazioni. Vedi foto allegate.
  3. Là dove finisce la strada carrabile, anche grossi copertoni, frigoriferi ed altro materiale, scaricato dai soliti vandali. A completare il tutto ci hanno pensato i soliti incivili criminali che hanno bruciato i copertoni, inquinando l’ambiente. Vedi foto allegate
  4. La spiaggia ormai è stata divorata dai marosi le onde hanno lambito le case del villaggio creando preoccupazioni per i cittadini che abitano tutto l’anno

Premesso ciò chiedo:

  1. all’Assessore ai Lavori Pubblici l’esecuzione di tutti i lavori necessari di consolidamento del costone e l’eliminazione degli alberi di ficodindia di alto fusto così da eliminare ogni pericolo ai mezzi in transito sull’unica strada che collega Acqualadrone con la strada statale 113/dir.
  2. al Dirigente ai Lavori Pubblici di voler intervenire sui responsabili del settore per la ricolmatura delle grosse buche esistenti ed accertate sulla via lungo mare di Acqualdrone che creano pericoli al transito dei mezzi.
  3. All’Assessore Ambiente di voler intervenire per eliminare tutta la spazzatura abbandonata dagli scaricatori abusivi alla fine del villaggio.
  4. Al Signor Dirigente Protezione Civile di voler intervenire con posa di massi frangiflutti o di altre opere necessarie a tutela delle opere pubbliche e dell’abitato di Acqualadrone. 

Acqualadrone foto 3 marzo 18 ore 730 016

 

3 Marzo 2018

Pubblicato in Comunicati stampa

Continuano le iniziative culturali e religiose, promosse dall'Associazione Aura e dalla Compagnia di San Placido in sinergia con Mons. Angelo Oteri, nella storica chiesa di San Giovanni di Malta a Messina.

sarcofago

Domani, Sabato 3 Marzo, in prossimità della sua memoria liturgica, verrà ricordato San Luca I Archimandrita del SS. Salvatore di Messina nel luogo ove fino al 1908 si conservava il suo sepolcro. Alle ore 17.00 verrà celebrati i vespri, seguiti dalla Santa Messa presieduta dal Prof. Padre Roberto Romeo, Direttore della Scuola Diocesana di Formazione Teologica di Base "San Luca Archimandrita". Al termine della funzione religiosa lo stesso sacerdote terrà una conferenza sulla significativa figura di santità messinese che costituì nel XII secolo il celebre Archimandritato di Messina. 


La Presidente
Dott.ssa Francesca Mangano

Pubblicato in Comunicati stampa

Dopo il grande successo della prima edizione, sabato 10 marzo si terrà - in 17 città italiane - la seconda Giornata per le Malattie Neuromuscolari (GMN 2018). Anche a Messina l'appuntamento si rinnova, al Centro Congressi del Policlinico “G. Martino”.

Il progetto è ideato e promosso dall’Alleanza Neuromuscolare che include l’Associazione Italiana Sistema Nervoso Periferico (ASNP), l’Associazione Italiana di Miologia (AIM) e Fondazione Telethon con la collaborazione del Coordinamento Associazioni Malattie Neuromuscolari (CAMN). La manifestazione nasce da un’idea di Antonio Toscano, professore dell’Università degli Studi di Messina, past-president dell’Associazione Italiana Miologia (AIM) e di Angelo Schenone, professore dell’Università degli studi di Genova e Presidente dell’Associazione Italiana Sistema Nervoso Periferico (ASNP).

 

L’istituzione della Giornata per le Malattie Neuromuscolari ha tra i suoi obiettivi quello di venire incontro alla richiesta di informazioni da parte di pazienti e famiglie unitamente ad una corretta divulgazione degli avanzamenti diagnostici e terapeutici. Tra gli scopi della giornata anche la volontà di rendere sempre più proficua la collaborazione tra medici ed associazioni di pazienti. A dare patrocinio alla giornata vi sono infatti la Società Italiana di Medicina Generale e delle cure primarie (SIMMG), la Società Italiana di Neurologia (SIN) e la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO).

Nel corso degli anni è notevolmente cresciuto l’interesse per le malattie neuromuscolari di cui sempre più spesso si parla per ciò che attiene le attività assistenziali e scientifiche. Queste patologie sono per il 90% malattie rare e si presentano il più delle volte con un andamento progressivo, degenerativo e, quindi, cronico. Vi sono anche patologie neuromuscolari acquisite Tra queste le neuropatie diabetiche, considerate molto frequenti anche in Italia. Per queste ragioni oggi l’interesse per le malattie neuromuscolari dei media, delle istituzioni e degli operatori sanitari è notevolmente cresciuto, anche in ragione di recenti nuove terapie.

Si stima che, in Sicilia, circa 30 su 40.000 persone siano affette da differenti tipi di malattie neuromuscolari. Il Centro di riferimento regionale per le malattie neuromuscolari di Messina si trova presso la Unità Operativa Complessa di Neurologia e malattie neuromuscolari del Dipartimento di medicina clinica e sperimentale del Policlinico Universitario “G. Martino”.

Sin dagli anni ’70, il centro di Messina e’ stato punto di riferimento per i pazienti con malattie neuromuscolari del Sud Italia. Nel 2009, e’ stato inserito tra i Centri di riferimento regionali per malattie neuromuscolari rare e, dal 2016, sia il Ministero della Sanita’ che la Commissione Europea lo hanno incluso tra i centri di riferimento europei (ERN)

Nel 2013, sempre a Messina, e’ stato inaugurato il Centro Clinico NeMO SUD per la presa in carico globale dei pazienti con malattie neuromuscolari e che lavora in stretta sinergia con il Centro di riferimento del Policlinico “G. Martino”.

L'appuntamento con la seconda edizione della GMN di sabato 10 marzo, a Messina, ha lo scopo di offrire a pazienti, specialisti, medici di famiglia, infermieri, fisioterapisti ed associazioni di pazienti, un aggiornamento sullo stato dell'arte su diagnosi, terapia e presa in carico dei pazienti con malattie neuromuscolari.

Inoltre, in tutte le sedi, il 9 marzo, saranno attivati dei punti di ascolto per i pazienti che vorranno discutere eventuali problematiche riguardanti malattie neuromuscolari - già note o sospette - con medici esperti in malattie neuromuscolari: in particolare presso un ambulatorio della Neurologia sito al II piano padiglione E, e presso un ambulatorio del Centro NeMO SUD al primo piano del Padiglione B, entrambi al Policlinico “G.Martino”.

Foto Antonio Toscano

Il professor Antonio Toscano, promotore della manifestazione Nazionale e della giornata che si svolgerà a Messina, esprime la propria soddisfazione per l’evento:<<Lo scorso anno la giornata era in una fase sperimentale. I risultati ci hanno gratificato con un successo di partecipazione e di attenzione inaspettati. Pertanto, supportati da quanto avvenuto, abbiamo deciso di riproporre una seconda edizione dell’evento e di estendere la manifestazione ad altre sedi e a nuove iniziative. La speranza è quella di migliorare la comunicazione tra i medici e i pazienti in questo difficile ambito e di incrementare la conoscenza riguardo queste malattie che, seppur rare, hanno un elevato impatto sociale, economico ed assistenziale”  

Pubblicato in Comunicati stampa

“I mitici anni'70 in Italia: un decennio di fermenti e tormenti, esperimenti e cambiamenti...sembra ieri, ma è passato quasi mezzo secolo! Come raccontare quegli anni di grandi trasformazioni (anni di libertà, di trasgressione, lotte politiche e tanto altro) in due sole ore?” 

Questo, in sintesi, il tema, de «Mi ritorni in mente», in scena, domenica 25 febbraio, alle ore 18, al Teatro L. Sciascia, di Aci Bonaccorsi, dalla Compagnia “Incanto Mediterraneo”, diretta da Salvo Sposito e Daniela Rossello.

Lo spettacolo è curato in regia da Emanuele Puglia, che afferma: “Siamo nati “in bianco e nero” ma, dopo interminabili “prove tecniche di trasmissione”, finalmente, si passa al colore...iniziamo il decennio godendo ancora dell'onda lunga del boom economico ma ben presto ci troviamo a fare i conti con  “l'austerity”... e poi, la strategia della tensione, il Papa straniero dopo 450 anni, la disfatta statunitense in Vietnam, dittature che cessano nella penisola iberica mentre di nuove ne sorgono in Sud America, lo scandalo Watergate, l'avvento della Tatcher, il referendum sul divorzio... e ancora, più modestamente, la disco music, dai figli dei fiori ai punk, la fine di Carosello, la nascita della Terza Rete Rai, l'etere che si riempie nel volgere di un paio d'anni di centinaia di “radio libere” (poi “private, infine “commerciali”... sigh!) che trasmettono, senza più freni inibitori, tutta la musica che c'è...”

Ecco, la musica, useremo quella! – continua Emanuele Puglia, nelle sue note di regia - Giocando a fare i nostalgici per non diventarlo davvero... scorrendo in rapida sequenza gli avvenimenti salienti, anno dopo anno, e provando a ricordare cosa ascoltavamo alla radio o in tv tra un frammento di storia e l'altro.

La cifra stilistica sarà quella che ormai da anni contraddistingue le produzioni di “Incanto Mediterraneo”, seguendo le orme del genere definito “Varietà” (dapprima teatrale, poi televisivo): due ore di intrattenimento musicale a tema, rivestito da un abito narrativo che - ambizione del suo ideatore - possa risultare elegante, divertente e con un vago retrogusto “pedagogico” (termine sul quale, purtroppo, da anni incombe l'anatema emanato, in primis, dai fautori della più becera televisione commerciale con le disastrose conseguenze che ne sono derivate... pertanto lo usiamo con cautela!).

Il cast capitanato dalla poliedrica Daniela Rossello, darà corpo e vita alle semplici linee registiche, anche questa volta, come sempre in questi anni, con grande professionalità, talento e voglia di divertire...divertendosi a sua volta!

In scena: Emanuele Puglia, Daniela Rossello, Laura Giordani, Alessandro Incognito, Marco Supernova.

Coreografie Erika Spagnolo, Consulente Musicale Daniela Rossello, Scenografia e Grafica Salvo Sposito, Direttore di Scena Valentina Marchese, Tecnico Palco Cipriano Stoika, Costumista Piero Giuffrida, Sarta di Scena Giordana Fichera, Proiezioni testi Costanza Spadaro. Direzione Artistica Salvo Sposito.

                                                             Ufficio Stampa

       Lucio Di Mauro

                                                                                           

Pubblicato in Comunicati stampa

 

Una Ragazza per il Cinema” 2016

nel Cast della Finction di RaiUno

La Compagnia del Cigno

 - di Maria Teresa Prestigiacomo -

Certamente, non tutte le ragazze Miss arrivano al Cinema; molte potranno vedere spalancarsi le porte del Cinema, se avranno talento e personalità, oltre alla bellezza. Lo è stato, adesso, meritatamente,  per Alessia Debandi... Al via le riprese della serie, “La Compagnia del Cigno”, ideata da Ivan Cotroneo e scritta con Monica Rametta, prodotta da “Indigo Film” e Rai Fiction, in collaborazione con il Comune di Milano. Tutti gli episodi vedono Cotroneo regista in una serie di dodici episodi da 50' (fonte Ansa) che certamente avrà la garzanzia di una spettacolare audience, anche per la presenza, nel cast,  di Alessio Boni che attira migliaia di fans di tutte le età.

Alessia Debandi

I protagonisti sono sette adolescenti, interpretati da Leonardo Mazzarotto, Chiara Pia Aurora, Emanuele Misuraca, Hildegrand de Stefano, Francesco Tozzi, Ario Sgroi e Fotinì Peluso,  molto diversi fra loro per estrazione, temperamento, forza e carattere che frequentano il conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ognuno di loro è un musicista di talento, costretto a misurarsi con la vita, le famiglie, le regole della disciplina e con un durissimo direttore d'orchestra Luca Marioni (Alessio Boni) che pretende da loro il massimo.

Nel cast Anna Valle, Alessandro Roja, Carlotta Natoli, Francesca Cavallin, Stefano Dionisi, Claudia Potenza, Angela Baraldi, Barbara Chichiarelli, Fabrizio Ferracane Susi Laude, Dino Abbrescia. Con la partecipazione straodinaria di Giovanna Mezzogiono, Rocco Tanica e Marco Bocci.

Alessia Debandi interpreterà Gloria, la fidanzata di uno dei ragazzi della compagnia.

Cotroneo continua a regalarci grandi capolavori. Dopo il successo di “Sirene” e di “E’ arrivata la felicità”, ecco “La Compagnia del cigno”. La nuova serie che si rifà alla storia di Verdi e all’amore per la musica, andrà in onda sulla RaiUno. Non c’è ancora una data d’uscita ufficiale, anche se, probabilmente, la vedremo entro la fine dell’anno.

Esaltare, in tutti i suoi aspetti positivi, attraverso l’arte, lo spettacolo, la cultura, il Cinema, con un unico filo conduttore: la bellezza. Ecco, in sintesi, l’obiettivo del Concorso Nazionale di Bellezza e Talento 'Una Ragazza per il Cinema', manifestazione giunta, quest’anno, alla 30° Edizione. Il concorso rappresenta, da sempre, il più importante punto di partenza per tutte quelle ragazze che desiderano intraprendere una carriera nel mondo della moda, della pubblicità e, soprattutto, del Cinema.

Grande soddisfazione per i giovani Patron della manifestazione Antonio Lo Presti e Daniela Eramo: “Una Ragazza Per il Cinema – afferma Lo Presti - si differenzia da ogni altro concorso, perché non punta alla ricerca esclusiva della bellezza femminile, ma tende ad individuare attraverso le numerose selezioni, elementi nuovi dotati di talento, personalità e dalle precise caratteristiche professionali per essere proposte nel Mondo dello Spettacolo in genere, ma soprattutto, del Cinema. Così come è successo a Giusy Buscemi, incoronata e vincitrice nel 2010, adesso è stata la volta di Alessia Debandi, eletta nel 2017, che si sono aperte le porte per il Cinema”.

“Il nostro evento – aggiunge l’altro patron nazionale Daniela Eramo - è il primo concorso, nel suo settore, che offre realmente alle concorrenti opportunità di crescita professionale nei vari settori dello spettacolo. Grazie alle collaborazioni strette in ogni ambito, si aprono le porte dello spettacolo e del cinema.”

Si partecipa con la speranza di essere notate da qualche importante addetto ai lavori – afferma Alessia Debandi - ed avere dunque la possibilità di cominciare a muovere i primi passi nel mondo del cinema e dello spettacolo. Un grazie particolare ad Antonio Lo Presti e Daniela Eramo. Ma soprattutto a Mirella Rocca che mi segue dall’età di 15 anni, credendo in me dal primo momento. Più passa il tempo, più mi rendo conto che questo è quello che desideravo, che sognavo fare: l’attrice.”

“Alessia mi ha seguito per tre anni molto attentamente – ribatte la promoter regione Piemonte Mirella Rocca - tralasciando  tutto e impegnandosi a formarsi per la recitazione e per il concorso a cui tenevamo molto. Dopo la vittoria nel 2016,  abbiamo iniziato un percorso di formazione. Ho visto in lei un talento che piano piano è venuto fuori con l'incontro, a Roma, con Rossella Izzo e Fioretta Mari e l'ingresso all'Actor's Planet, dove studia da due anni. Ed ora grazie a loro è diventata un attrice ed io, ne sono orgogliosa.”




Pubblicato in Comunicati stampa

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Malta. A Forum di Malta l era presente l'assessore al Turismo della Regione Siciliana Sandro Pappalardo  che ha preso parte a tutte e due le  giornate del Mediterranean Tourism Forum di Malta che ha preso il via ieri ed è giunto alla quinta edizione.

Il tema di quest'anno è incentrato sul Mediterraneo e sulle sue bellezze e hanno partecipato oltre 1000 addetti ai lavori del mondo del turismo provenienti da 39 paesi diversi.

Abbiamo intervistato l'assessore Pappalardo

Ritiene importante, dunque, questo momento di riflessione, di questa due giorni di Malta, in vista di concrete opportunità per la Sicilia?

“Certamente; è un onore rappresentare la Sicilia – spiega l'assessore Pappalardo – in un forum di così alto livello. La nostra Regione – per le caratteristiche intrinseche che ha – è una  delle protagoniste del Mediterranean Tourism Forum poiché racchiude il top della cultura mediterranea. Ho colto l'occasione per confrontarmi e stringere contatti con importanti aziende del settore turistico, tour operator e imprenditori che sono rimasti ammaliati dalla quantità enorme di bellezze che possiede la nostra isola. La Sicilia rappresenta la quintessenza del Mediterraneo perché racchiude paesaggi splendidi, prodotti enogastronomici d'eccellenza e un patrimonio storico e culturale unico. Queste sono le basi su cui si sta concentrando il mio impegno di assessore: il governo Musumeci punta, infatti, tantissimo sul turismo che è una delle punte di lancia dello sviluppo economico della Regione. Stiamo elaborando diverse strategie di marketing strategico per poter promuovere adeguatamente la Sicilia in tutti i mercati e, in questo senso, ho avuto un importante confronto con il Ministro del Turismo di Malta, Konrad Mizzi. Confronto che segue quello già instaurato lo scorso gennaio, volto alla creazione di una importante sinergia tra la Sicilia e Malta con la creazione di pacchetti turistici comuni in grado di valorizzare la bellezza euromediterranea grazie anche a un rafforzamento dei collegamenti aerei già in atto. Sono certo che abbiamo iniziato un percorso virtuoso e lo sforzo del governo Musumeci è teso a rendere la Sicilia una terra di ospitalità e di eccellenza, grazie anche alle sinergie istituzionali messe in campo sin dall'inizio del mio mandato. La nostra isola ha tutte le carte in regola per divenire un modello per il Mediterraneo e abbandondare il ruolo da comprimaria ed ergersi a protagonista”

Pubblicato in Comunicati stampa

Calendario

« Marzo 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31