Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
rfodale

rfodale

 

Una serata sotto i riflessi della luna, di fronte al Circo Massimo, ha dato inizio all’estate 2018. La Notte d’Arte, svoltasi al Salotto Palatino, mercoledì 20 giugno, organizzata dall’Associazione Culturale GEArtis, tutta al femminile: Maggie Van Der Toorn (autrice, sceneggiatrice), Giorgia Sbuelz (autrice), Cloe Marcian (speaker, blogger), Giuditta di Cristinzi (autrice) e Francesca Rossetti (giornalista) ha dato il benvenuto a ben dodici artisti. Letture, pittura, foto e danza si sono alternate per dare spazio agli autori, pittori, fotografi collegando l’espressione alle emozioni e alla creatività. Il tutto accompagnato dalle meravigliose note di pianoforte del Maestro Danilo Riccardi e il Soprano Samantha Faina che con la sua voce ha incantato tutti i presenti.

Una Notte d’Arte al completo, con grande interesse da parte del pubblico numeroso che ha seguito con attenzione le interviste condotte dall’autrice e conduttrice Maggie Van Der Toorn.

Otto autori: Marilena Ferrante, autrice proveniente dal Molise, ha presentato il suo libro “Un passo dal cuore”, in cui le poesie riflettono lo stupore per l’esplosione dei sentimenti e l’accensione dei sensi; Alessandro Piragino, autore romano, che ha parlato del suo libro “Paradossale”, una raccolta di racconti in cui è protagonista una società decaduta, corrotta e violenta, controllata da istituzione oligarchiche; Marianna Loredana Sorrentino, autrice, cantautrice, che ha presentato e letto un passaggio del suo libro “In un giorno come questi”, un inno alla quotidianità, quella non sciupata dalla facile monotonia, una passeggiata all’interno dell’esistenza della protagonista che conduce il lettore in un viaggio di osservazione; Rubens Lanzillotti, autore, residente a Roma, che con il suo libro “Anima sporca” ha mostrato ironia e coinvolgimento dei sentimenti; Marco Valenti, autore di Roma, che ci ha fatto riflettere sul fatto dell’Alzheimer e sul senso della vita, con il suo libro R.I.P, tramite la lettura a due voci con Delia Casa; Valentina Iorene Desideri, autrice e regista di spettacoli che con la sua presenza ha letto con voce delicata e attenta due racconti brevi in cui i frammenti colmi di dettagli portano il lettore ad immaginare; Raffaella Mammone, autrice proveniente da Salerno, che ha presentato il suo libro “Labirinto assassino”, voce di una figlia che grida l’ingiustizia di aver dovuto assistere all’orrore della sofferenza inflitta a suo padre in un labirintico sistema sanitario, affinché possa aiutare il prossimo, sperando che non succedano più casi di questo genere; Emanuele Faraoni, autore romano, gestore del blog “Tutto il pistacchio che non ti ho dato” che ha letto due suoi testi che hanno messo in risalto la sua grande interpretazione e il suo talento d’attore.

Due fotografi: Lara Garofalo, fotografa romana, che in anteprima assoluta ha presentato il suo progetto “Segni particolari: nessuno”, una serie di immagini scattate e raccontate sulla trasformazione di una persona in cui la propria consapevolezza dell’essere se stessi fino in fondo è l’elemento chiave; Emanuele Dini, fotografo romano, che ha mostrato le foto fatte con il suo Nikon 3100 agli scorci architettonici di Roma, dove profonde linee e quadrati raccontano l’evoluzione, e una sessione di Street Photography in cui le gambe sono le protagoniste.

La pittrice Marilena Di Gianvito ha colorato la serata con i suoi quadri ad olio e acrilico, mostrando la sua passione per il figurativo (corpi e volti), presentando due progetti, di cui “Le Trasmutazioni”, trasmutazione interiore che rappresenta la grande opera alchemica dell’artista.

A concludere la danzatrice romana Luisa del Grosso, insegnante e performer di danza orientale ed Indiana Bollywood, che ha chiuso la Notte d’Arte illuminando il palcoscenico con le sue coreografie.

Ospiti speciali: Cecilia Sanchietti, batterista jazz, compositrice dell’album “La terza via” e Valeria Ancione, autrice del libro “La dittatura dell’inverno” pubblicato da Mondadori.

Una Notte d’Arte GEArtis in cui le vere protagoniste sono state l’Arte e l’autenticità, fonte di emozione e condivisione per trasmettere armonia e bellezza.

GEArtis Associazione Culturale: pagina FB - GEArtis

- di  M. C. -

A margine del convegno organizzato dall’associazione culturale “Genius Loci” (presidente Bernardo Dell’Aglio) il 13 gennaio 2018 sulla figura e le opere dell’architetto comunale Giuseppe Cavallaro (1833-1888), architetto Capo del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, l’architetto Giovanni Pantano, che ha relazionato in quella serata e scritto un libro sulla figura di Cavallaro, ha proposto di intitolargli Piazza Libertà. Il Direttivo della Genius Loci ha fatto propria questa proposta e pertanto propone all’Amministrazione Comunale di prendere in considerazione l’intitolazione di Piazza Libertà alla memoria di Giuseppe Cavallaro.

Giuseppe Cavallaro

Giuseppe Cavallaro, dal 1861 al 1888, appronta il Piano di Sviluppo per la nuova città nel 1862 su una pianta ragionata il cui elemento generatore era il progetto di un rettifilo (la via Operai) su cui veniva organizzata la crescita della città con la struttura a maglia ortogonale segnando il nuovo volto di Barcellona Pozzo di Gotto con belle vie e piazze spaziose.

La Piazza Ottagona, nome ufficiale Piazza Libertà, progettata e realizzata dal Cavallaro nel 1869 è la prima e la più significativa della città, secondo un disegno prestabilito, attorno alla quale sono stati costruiti gli edifici più rappresentativi. La configurazione della piazza trova riferimenti molto importanti nella cultura urbanistica internazionale, in quanto si muove: con i caratteri urbani della città di Barselona in Spagna secondo il Piano Regolatore dell’ingegnere Cerdà del 1859 con la realizzazione di piazze ottagone; con la piazza “Quattro Canti” di Palermo con la disposizione a forma di ottangolo di grande valenza nella cultura urbanistica siciliana; con la piazza delle “Quattro Fontane” o Quattro Canti di Messina tra la via Austria e la via Cardines riconducibile alla spazialità della piazza ottagonale.

La Piazza Ottagona è una testimonianza importantissima del grande valore dell’architetto Cavallaro e soprattutto del significativo ruolo che la piazza ha avuto nella storia della città, era luogo di incontro e di scambio (si svolgeva il mercato), inoltre è diventata nel tempo come modello, essendo stata riproposta successivamente per le altre piazze, incrocio tra via Verdi e via Carducci e incrocio tra via Papa Giovanni XXIII e via San Vito.

La piazza Ottagona, pertanto, ha tutte le caratteristiche di spazialità e bellezza che vanno valorizzate partendo con la giusta intitolazione al suo autore architetto Cavallaro, come testimonianza e memoria della nostra storia, come riconoscimento al grande fondatore della nuova città ottocentesca e all’ideatore della significativa piazza, che opportunamente sistemata potrebbe ritrovare quel ruolo prezioso che ha sempre avuto per la nostra comunità.

Oggi durante la conferenza stampa organizzata da Terra di Gesù Onlus, presso il Centro Medico Buon Pastore,proclamati i vincitori del Premio Medico di Carità 2018.

Sezione uomo prof.Enrico Gringeri(chirurgo dell'Università di Padova- specializzato nel trapianto di fegato;

Sezione donna prof.Maria Pia Calabrò(cardiologo pediatra dell'Università di Messina);

Sezione struttura assistenziale:Reparto Malattie infettive dell'Ospedale Papardo diretto dal dott.Lorenzo Mondello.

Sezione mensione:Medici in scena coordinati dai dott.Massimo Pulitanò e Nino Celona.

Sezione speciale:Associazione Bucaneve della prof.Carla Fortino.

Sezione alla memoria:prof.Antonino Catalano,chirurgo plastico.

I premi verrano consegnati durante la quarta edizione di Festa sotto le Stelle che si terrà il 1 luglio presso l'Oasi Madonna del Sorriso.

L'evento condotto da Marina Bottari e Emanuele Rigano con le musiche di Carlo Giappi e Daniela Rando saluterà i dieci anni della Onlus  messinese, fondata da Francesco Certo.

 

MESSINA, 22 GIU – Il campione olimpico di pallanuoto Massimo Giacoppo sarà testimonial del Cirs Onlus di Messina nella serata conclusiva del ‘Tributo ad Adolfo Celi’, che si svolgerà domani, alle ore 20 nel cortile del rettorato dell’Università di Messina, e che raccoglie fondi per il progetto #1CASAPERILCIRS, promosso dal Comitato per il reinserimento sociale di Messina.

Il capitano non è voluto mancare a questa importante operazione culturale e di solidarietà il cui incasso sarà devoluto a sostegno della casa famiglia ‘La Glicine’, che ospita donne vittime di violenza o in difficoltà con i loro bambini.

Nel corso della serata, presentata da Daniela Conti e Giuseppe D’Avella saranno premiati attori, registi e cantanti. Ritireranno il premio di questa edizione, Antonio Alveario, Tino Caspanello, Claudio Castrogiovanni, Simone Catania, Giampiero Cicciò, Federica De Cola, Guia Jelo, Aurelio Grimaldi, Luca Madonia, Maurizio Marchetti, Minasi e Carullo, Lucia Sardo.

Non mancheranno, inoltre, riconoscimenti alla memoria e momenti di musica e danza. Previsto l’intervento dell’ambasciatore del Brasile Antonio de Aguiar Patriota e testimonianze sull’attore. Si concluderà con cena e concerto delle Glorius Quartet.

I biglietti del 23 sono disponibili fino ad esaurimento nella sede del Cirs di via Monsignor Francesco Bruno 22 o da Lisciotto Viaggi in via Garibaldi n. 106. Per ulteriori informazioni telefonare al numero 09040820 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Bruxelles. La capitale europea si appresta a ricevere protagonista d’eccezione la nota pittrice e stilista etnea, la siciliana Angela Arcifa che ricordiamo, di recente, per il suo eccellente ritratto per il Conte Molino della Torre, discendente dal Doge Molin di Venezia.

IMG 20180621 WA0020

Il 13 Luglio, Arcifa sarà premiata a Bruxelles, dall’Accademia Euromediterranea delle Arti, nel corso di un evento che coinvolge artisti, pittori, una creatrice di gioielli e le prelibatezze dello wine and food italiano siciliano in particolare; au sablon centralissima zona di Bruxelles a 100 metri dalla nota Place Louise, la Maison Sensi ospiterà la pittrice stilista Angela Arcifa, con le sue creazioni uniche, realizzate su tessuto leggero, ricamato, a sbalzo, dipinto, in un’ operazione straordinaria da cinematografo versione TreD: coralli, ricami, intarsi, applicazioni, tutto quanto fa spettacolo, come si suole dire, come l’abito- Pavone che interpreta il pavoneggiarsi tipico narcisistico della donna e si traduce attraverso un abito che, con uno strascico, simula, attraverso un certosino lavoro che impiega mesi di applicazione, la coda del pavone… Mirabilia, avrebbe affermato Federico II oppure “Trionfo del Barocco” nello Stile, avrebbero aggiunto i seicentisti, per definire queste particolari creazioni, frutto di ingegno, creatività, passione, costanza, tenacia, pazienza e caparbietà, tutti sostantivi riconducibili all’eccentrica personalità della pittrice e stilista Angela Arcifa.

IMG 20180621 WA0028

Due splendide modelle indosseranno i vestiti di Angela Arcifa: il pavone, il tutto nero con rose a sbalzo e i coralli che ci immergeranno in un’ atmosfera arcana, come dentro un’antica fiaba e come principesse Sirene del Mediterraneo, potremo sognare, con l’abito di Angela Arcifa, il nostro Principe…delle Fiandre.

- La redazione -

                         Questi gli ingredienti nella presentazione della silloge poetica di Silvana Foti, già alla sua terza raccolta, dal titolo “Meraviglioso Immenso Mare”,Edito  dalla EDAS s.a.s. di Domenica Vicidomini & C., dedicato interamente al mare dello Stretto che evoca in lei serenità e felicità perché innesta ricordi e pensieri tracciati come in un cortometraggio d’autore.

Affollatissimo l’elegante ed accogliente salone della Lega Navale Italiana, dove poeti scrittori e personalità del mondo culturale messinese, hanno voluto dimostrare la propria sincera amicizia alla poetessa, poi, la professionalità di chi segue gli eventi culturali, il Sig.Pippo Portera, la assidua e confortevole vicinanza del presidente dott. Luigi Albanese con la segretaria Signora Giusy Garofalo e alcuni soci , hanno reso questo momento davvero importante e piacevole.

PHOTO 2018 06 21 09 51 56

La silloge inserita nella collana di poesia e prosa contemporanea “Abralia” diretta dall’artista Fortunata Cafiero Doddis, che ha curato anche la presentazione, rivolge le su liriche colme di espressioni attinenti l’orizzonte marino, al mare, dove l’autrice ricerca i battiti irrisolti della vita e come bianco gabbiano eleva la sua essenza e il suo spirito fra le sue pieghe cangianti che diventano metronomo dei suoi sentimenti.

La prefazione è stata scritta dal Prof. Cosimo Inferrera, che per quanto già professore di Anatomia Istologia Patologica e citodiagnostica dell’Università di Messina, ha saputo fare una analisi accurata di tutte le liriche contenute nella silloge, dando risalto, a conclusione e ponendo l’accento sulla congiunzione stabile tra Sicilia e Calabria.

PHOTO 2018 06 21 09 50 59

Altri hanno voluto dare un contributo critico alla silloge e così il Prof. Domenico Venuti, presidente Premio Elio Vittorini e il poeta scrittore Renato di Pane.

In questa raccolta di liriche il canto del mare è avvalorato da importanti ricerche che l’autrice ha voluto inserire per far conoscere al lettore alcune nozioni sulla pesca nello Stretto di Messina ,che ella ha curato con la collaborazione del maestro d ‘ascia Giacomo Costa, memoria storica, costruttore di imbarcazioni in legno e grande artista artigiano e le tradizioni alieutiche nello Stretto di Messina in collaborazione con la d.ssa Rosetta Bruno del dipartimento di scienze chimiche, biologiche, farmaceutiche ed ambientali dell’Università di Messina.

PHOTO 2018 06 21 16 23 35

Ma non solo. La copertina e varie pagine a colori inserite nel libro, sono pennellate d’autore che rappresentano i quadri della giovane artista messinese Angela Alibrandi, che con il suo realismo ha svelato i colori e le parole delle liriche della poetessa.

La serata è stata allietata dalle dolci note del violino del piccolo undicenne Filippo Scarfì, che ha suonato dei brani di Beethoven raccogliendo applausi e consensi e poi dal cantastorie e poeta Gianni Argurio, inseparabile dalla sua chitarra che ha rallegrato l’ambiente con canzoni attinenti la Sicilia e la messinesità, che ha travolto gli astanti che lo hanno accompagnato con le proprie voci e battito di mani.

PHOTO 2018 06 21 16 23 58

Per concludere un gustosissimo buffet, offerto dalla poetessa Silvana Foti, espressione della messinesità con pitoni, arancini e focaccia accompagnati da un brindisi augurale per altri traguardi e successi da raggiungere.

IMG 2937

Continuano con successo le selezione in tutta Italia, per la 30a Edizione del Concorso Nazionale di Bellezza e Talento, “UNA RAGAZZA PER IL CINEMA”, in vista dell’attesissima Finale Nazionale, che si svolgerà, il 9 settembre prossimo, in Sicilia, nello splendido scenario del Teatro Antico di Taormina.

Ma ecco il primo, di una serie di illustri ospiti, che i Patron del Concorso, Antonio Lo Presti e Daniela Eramo, sono riusciti ad aggiudicarsi, che impreziosiranno la finale: BIANCA ATZEI.

Bianca Atzei, nome d'arte di Veronica Atzei, cantante, cantautrice e compositrice italiana. Dopo aver pubblicato alcuni singoli con l'etichetta Ultrasuoni, tra il 2012 e il 2014, ha partecipato al Festival di Sanremo 2015, con il brano “Il solo al mondo”, scritto da Kekko Silvestre, frontman dei Modà, classificandosi alla 14ª posizione. Il brano ha anticipato l'uscita del suo album di debutto ”Bianco e nero”.

Il 12 dicembre, annunciata da Carlo Conti la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2017, col brano “Ora esisti solo tu”. Il brano giunto in finale, si piazza al nono posto. L'8 maggio, il brano sanremese, è certificato disco d'oro FIMI per le 25.000 copie vendute.

Il 12 maggio viene rilasciato in rotazione radiofonica e download digitale il nuovo singolo “Abbracciami perdonami gli sbagli”; in contemporanea, in tutte le librerie, la Atzei pubblica il suo primo romanzo “Ora esisti solo tu - Una storia d'amore”.

Dal 17 novembre rientra a far parte del cast di "Tale e quale show - Il torneo". Il 4 gennaio 2018, tramite i suoi account social, rivela la propria partecipazione alla tredicesima edizione de "L'Isola dei famosi", condotta da Alessia Marcuzzi, in onda su Canale 5, classificandosi seconda. Il 26 gennaio 2018 viene pubblicato il singolo “Fire on Ice”.

Il 14 giugno 2018 partecipa alla trasmissione televisiva “Vuoi scommettere”, condotta da Michelle Hunziker e sua figlia Aurora, mentre il giorno successivo esce il singolo “Risparmio un sogno”, scritto da Ultimo.

  Adesso non ci resta che ammirarla e vederla esibire, nello scenario più Bello al Mondo: il Teatro Antico di Taormina, "Una Ragazza per il Cinema".

Erano anni che non ci vedevamo, in questa dolorosa circostanza ogni parola suona superflua. Anche se i nostri rapporti erano solo professionali non posso fare a meno di essere vicino alla famiglia di un collega scomparso. Spero che queste mie parole possano esprimere il rispetto e la stima che avevo per lui.

Ciao Giuseppe, Riposa In Pace.

Rosario Fodale

Il funerale sarà celebrato domani 22 giugno alle ore 16.30 alla Chiesa Madre di S.Agata Militello

21 giugno 2018

Calendario

« Giugno 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30