Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

NAPOLI - di Fausto Marseglia

              NAPULE

  (Testo in vernacolo napoletano)

Quann’’o Signore pittaje ’o munno

se divertett’ a mmiscà tutt’’e culure

e cu ddoje passate, senza jì a ffunno,

se ’nventaje  ’e bbellezze d’’a natura.

 

’O mare, ’o sole, ’o cielo e ’e stelle

ascettero fòra comm’ a na magìa

e nascettero sti ccose tantu bbelle

’a tenè luntano ogni mmalincunìa.

 

Ma na goccia carette d’ô penniello

e s’ammiscaje cu ll’acqua ’e mare

facenn’addeventà chistu paiesiello

na rarità ca cercanno ’un ce sta pare.

 

Subbeto spuntàjeno  sott’a ll’uocchie

Pusilleco, Surriento e Marechiaro,

bbellezze ca fanno tremmà ’e ddenocchie

e llèvano ’a pietto tutto ll’amaro.

 

’O sole se ferma e splenne ncielo

pe vestì  ’e luce chistu paraviso,

’a luna se ’ncanta e squarcia ’o velo

pe gguardà meglio cu nu pizz’a rriso.

 

Chiunque passa e gguarda chesti ccoste

cu ’o panorama ca se perde a mmare

sùbbeto s’annammòra ’e chistu posto

sott ô sole o ’e sera cu ’e llampare.

 

 

Nata d’ô penniello ’e tant’ Artista

Napul’è proprio nu capolavoro.

Pirciò te cummuove a chesta vista,

e ddice:  “Vide Napule e po’ muore”.

                  

                  NAPOLI

            (Testo in italiano)

Quando il Signore dipinse il mondo

si divertì a mescolare tutti i colori

e con due pennellate, senza andare a fondo,

realizzò le bellezze della natura.

 

Il mare, il sole, il cielo e le stelle

uscirono fuori come una magia

e nacquero queste cose tanto belle

da tenere lontano ogni malinconia.

 

Ma una goccia cadde dal pennello

e si mescolò con l’acqua di mare

facendo diventare questo paesino

una rarità che a cercare non c’è pari.

 

Immediatamente spuntarono sotto gli occhi

Posillipo, Sorrento e Marechiaro,

bellezze che fanno tremare le ginocchia

e tolgono dal petto tutto l’amaro.

 

Il sole si ferma e splende in cielo

per vestire di luce questo paradiso,

la luna si incanta e squarcia il velo

per guardare meglio con un sorriso.

 

Chiunque passa e guarda queste coste

col panorama che si perde nel mare

subito si innamora di questo posto

sotto il sole o di sera con le lampare.

 

Nata dal pennello di cotanto Artista

Napoli è proprio un capolavoro.

Perciò ti commuovi a questa vista

e dici: “Vedi Napoli e poi muori”.

Ultima modifica il Venerdì, 01 Settembre 2017 18:15
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Giugno 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30