Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

IL CASTELLO DI CASTROREALE

 

- Denise Vrenna -

 

Castreoreale sorge tra i monti Peloritani, su uno dei principali rilievi comunemente noto come “Torace”.

Inizialmente denominata “Castrum”, in un chiaro riferimento al castello trecentesco, assume solo successivamente il nome “Castroreale”, in quanto località prediletta, insieme alla sua fortezza, dalla famiglia reale.

 

Il castello si elevava sul fianco orientale del territorio, tuttora caratterizzato dal nucleo di origine medievale.

La fondazione risale al 1324 e fu opera di Federico II d’Aragona, responsabile della costruzione della torre circolare attorniata da un recinto murario fortificato.

 

Dell’intera struttura è proprio la torre cilindrica ad indicare la zona più elevata, innalzandosi per ben nove metri, ripartiti in due sezioni: una zona inferiore accessibile mediante un varco, sormontata da una volta emisferica ed una zona superiore, che trova conclusione nella volta ad ombrello con quattro costoloni, dotata di ingresso archiacuto.

 

La storia della fortezza appare riccamente variegata, facendosi scenografia della guerra angioino-aragonese e l’anarchia feudale, dell’arrivo delle truppe spagnole nel 1538, della rivolta antispagnola messinese tra il 1674 ed il 1678 e degli interventi garibaldini nel 1860.

Nel XIX secolo il Castello viene tramutato in carcere mandamentale e nel secolo successivo la storia più antica trova tristemente fine nella definitiva costruzione di un edificio moderno.

 

Attualmente, insieme a ciò che permane dell’elevazione precedente (composta da pietrame e laterizi), rientra a far parte delle proprietà comunali. 

Ultima modifica il Sabato, 08 Ottobre 2016 19:39
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Ottobre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31