Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Super User

Super User

Heirloom consequat, irure reprehenderit duis Shoreditch. Art party wayfarers nihil pour-over cupidatat id. Brunch incididunt minim, in bitters adipisicing.

URL del sito web: http://www.themewinter.com

 

Intermarine“In queste settimane, si fanno sempre più insistenti le voci sulla possibile cessione dello stabilimento della Intermarine Spa di Messina (Gruppo Colaninno). A fronte delle circolanti ipotesi di cessione del cantiere messinese, è necessario fare chiarezza attraverso un confronto con i sindacati presenti in azienda, al fine di uscire dall’ambiguità che non farebbe altro che aggravare la già difficile situazione”: così si esprime Pippo De Leo, segretario provinciale della Fismic, sindacato dei metalmeccanici firmatario del contratto collettivo nazionale di lavoro, che aggiunge: “il cantiere navale Intermarine Spa (ex Rodriquez) costituisce, per la città di Messina, una realtà importante nel panorama della cantieristica Navale, non solo per il mantenimento dei livelli occupazionali, ma anche per il livello di eccellenza tecnologica. La Fismic manda un messaggio chiaro al gruppo Colaninno: se dovesse essere reale la cessione, non siamo disponibili a finire nelle mani di chiunque, qualsiasi gruppo o società interessata a questo sito deve fornire garanzie occupazionali ed un serio piano di sviluppo. Nelle prossime settimane, in mancanza di un chiarimento da parte della società (che fino ad oggi nega trattative per la cessione di questo sito), chiederemo un incontro presso l’Assessorato Regionale all’Industria e se sarà necessario anche al Ministero dello Sviluppo Economico”.

conferenzaSi è svolta presso il Salone degli Specchi della Provincia Regionale di Messina, la Conferenza Stampa di presentazione dell’incontro: Città, futuro, donna: pensiero femminile e cura del territorio promosso dall’Osservatorio di Antropologia Cognitiva Umana ArTer. A moderare l’evento l’ avv.  Silvana Paratore del Foro di Messina ed il prof. Sergio Piraro dell’Università degli Studi di Messina.

Presenti alla conferenza gli insigni relatori dell’evento che si terrà nei giorni 10-11 maggio presso il Palazzo Rottino di Montagnareale.

Trattasi, come precisato dall’avv. Silvana Paratore, di una multidisciplinare proposta teorica che mira, negli intenti a creare una straordinaria occasione di arricchimento culturale e di pensiero che ha a cuore il territorio e le realtà urbane del ns. paese. Interessanti gli interventi in programma. Chiamato a relazionare l’arch. Carmelo Celona che si soffermerà su “ la rinascita della città: dalla predazione alla simbiosi”, sottolineando come l’attuale declino della città e del territorio trova le sue cause in un atteggiamento predatorio per il quale si auspica il ritorno ad un atteggiamento progettuale simbiotico in una pianificazione strategica del territorio e delle città; il dott.  Sebastiano Mangiameli che ha anticipato il contenuto del suo intervento che andrà dalle immagini di creature fantastiche sovrapposte alla mappa urbana, ai taccuini visionari di primo Novecento; dal primo cinematografico divismo femminile “per caso” al divismo iconico “costruito”: un viaggio nella visione urbana in un racconto tutto al femminile; il dott. Giuseppe Mento che si soffermerà sul cervello femminile, fra antropologia, evoluzione e cognizione ponendo l’accento sul fatto che nella psiche contemporanea è in atto un cambiamento epocale. Ha suscitato curiosità l’accenno alla sua relazione, dell’Archeologa Giordana Marletta che tratterà il tema “dal ricordo alla memoria, dall’analisi alla comprensione donando spunti di riflessione sul fatto che spesso di un bene culturale, seppure visibile, non resta che un vago ricordo. Perché diventi  testimonianza del passato è necessaria un’adeguata valorizzazione, una costante fruibilità e una totale “comprensione” del bene nel senso più strettamente latino di “comprehendere”, contenere, abbracciare e proteggere.

Tra le altre relazioni in programma, quelle del dott. Pierpaolo Zampieri su “Riti e Miti: ricerca di nuove matrici identitarie del territorio; della dott.ssa Serenella Turano su “ dalla discriminazione alla genesi di una nuova società. Ad ospitare l’evento il Comune di Montagnareale il cui sindaco dott.ssa Anna Sidoti ha affermato come l’ospitare un incontro simile si propone di meglio rappresentare la sintesi delle diverse discipline e professionalità presenti sul territorio. L’evento si arricchirà dei laboratori esperenziali artistico creativi di Giorgia Garibaldi. Verranno inoltre allestite due installazioni: Sculture e vetri d’arte “Evoluzioni permanenti” di Enzo Currò e Foto e video “Dialoghi con donne” di Concetta Smedile. 

26118380

 

Presso il museo-etno antropologico " I ferri du Misteri" sito in Castanea sabato 3 maggio alle ore 18.30, è stato  presentato il libro "Comunione col Divino" di Elena La Fauci Di Rosa. Ha recensito il testo sulla vita, le opere e la canonizzazione della Santa Eustochia Smeralda Calafato la dott.ssa Maria Rabe. Una bella cornice di pubblico ha ufficializzato la nuova sede del museo alla presenza del Direttore Cavaliere dell'ordine al "Merito della Repubblica Italiana".  geom. Domenico Gerbasi, dell'autrice prof.ssa Elena La Fauci Di Rosa e del Funz. Dir. della Soprintendenza U.O. X Dott. Osvaldo Prestipino Giarritta, artefice della catalogazione, in itinere, dei pezzi presenti nel museo. La serata è stata arricchita da interventi musicali eseguiti dal giovane suonatore Giuseppe Roberto che ha proposto  brani di tradizione popolare con scaccia pensieri, flauto e ciaramedda e dalle giovanissime Chiara e Francesca Leo che hanno eseguito dei brani classici al violino e flauto traverso. La serata si è conclusa con la lettura di poesie di Alfonso Saja e Mek Zodda eseguita dagli autori.

Arteincentro

Giu 06, 2020

ImmagineSi è conclusa al Salone delle Bandiere del Comune di Messina la VII edizione di Arteincentro 2013, evento finalizzato alla promozione e valorizzazione dell’Arte Contemporanea, organizzato anche quest’anno dall’Associazione Culturale “Messinaweb.eu” con il patrocinio del Comune di Messina e la partecipazione dell’Associazione Nazionale Carabinieri sez. di Messina presieduta dal Luogotenente Armando Pesco.

Intenso il programma della manifestazione presentata dall’avv. Silvana Paratore che ha in apertura, si è soffermata sulla campagna contro il femminicidio e le forme di violenza psicologica, fisica e domestica sottolineando l’importanza dell’Iniziativa “ Un posto occupato” quale gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza per mano di chi diceva di amarle, affinchè le loro storie non affondino nel silenzio ma risveglino coscienza e civiltà

Dopo i saluti di Rosario Fodale Presidente dell’Associazione Culturale “Messinaweb.eu”  e gli interventi dell’Assessore Daniele Ialacqua, dei consiglieri comunali avv. Antonella Russo, avv. Giuseppe Santalco, del già Pres. della III circoscriz. Giovanni De Salvo, dell’attore e regista Nico Zancle, del dott. Angelo Passini Pres. Informatori Scientifici del Farmaco di Messina e provincia, del dott. Sebastiano Tamà già consigliere comunale, del dott. Matteo Allone dirigente del Centro Camelot, di Matteo Marabello in rappresentanza dell’Associazione Dilettantistica Podistica di Messina, di Agatino Bonarrigo già Pres. della VI circoscrizione, dell’avv. Antonio Centorrino Pres, Camera Minorile di Messina, della dott.ssa Vincenza Mola, pres. Pro loco Sinagra, un particolare riconoscimento è stato tributato all’ANFFAS ONLUS MESSINA (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale), per la costante opera creativa realizzata nell’ambito dei Laboratori di terapia occupazionale ed agli

artisti diversamente abili partecipanti all’evento. Entusiasmante la performance musicale del Tenore messinese Davide Benigno che ha allietato il numeroso pubblico presente con i celebri brani della canzone napoletana e non solo. Presentato, nel corso della serata, il libro “Cunti di Sicilia, a cura degli autori Nunzia Scalzo e Baldelli Renzo.

La Giuria per la sezione poesia, presieduta dal prof. Daniele Macris e composta dai prof.ri Felice Irrera, Alfonso Fede, Ketty Millecro e dott. Pasquale Ermio ha proceduto all’ assegnazione dei premi a: Per la poesia in italiano primo premio attribuito a “Il bacio dell’alba” di Marisa Provenzano di Catanzaro, secondo premio a In questa vita“ di Rossella Arena di Messina, terzo premio a Ai figli lontani”di Palma Civello di Palermo. Per la poesia in vernacolo assegnati il primo premio a “U stigghiularu di Domenico Sergi”di Villafranca Tirrena, secondo premio a Nuddu ti tocca” di Giuseppe Gerbino di Castellammare del Golfo e terzo premio a “Ride … a morte” di Nicola Cavaliere di Messina. Menzioni a Rocco Pulitanò di Messina, autore della poesia: Solo il buio, a Eugenio Castagnaro di Roma autore della poesia “Pensiero stupendo” ed a Rosanna Affronte di Messina autrice della poesia: Trame di un tempo

Per la poesia in vernacolo, menzioni assegnate a Lillo Busà di Messina,  autore della poesia “Miraculu a Missina, a Giuseppe Vultaggio di Trapani, autore della poesia Ascutami Ventu ed a  Patriza Sardisco di Monreale,autrice della poesia U Violu.

La Giuria, per la sezione Pittura presieduta dal prof. Guglielmo Bambino e composta dai prof.ri Puccio La Fauci, dalla prof.ssa  Maria Teresa Prestigiacomo, dal dott. Roberto Pilot, dal dott. Giuseppe Delia e dalla prof.ssa Rosetta Lo Vano, ha assegnato il 1° premio a Maria Grazia Toto

di Milazzo,  il 2° premio a Stefania Bertuccio di Messina ed il  3° premio a Giacomo D’Andrea di Messina.

Menzioni agli artisti Lina Corina di Reggio Calabria, ad Alfredo Gugliara di Villafranca Tirrena ed a Larysa  Mlurdakova di Messina.                                                                                                                                                                                                                                                                                     

Tra gli altri partecipanti Adele Catalano di Trapani, Giorgio Guarnaccia di Siracusa, Francesca Di Natale di Torregrotta,  Miriam  Carini di Sant’Agata di Militello, Maria Morganti Privitera di Barcellona P. di Gotto, Donato Ladik di Torino, Antonino Pedone di Castellammare del Golfo, Amelia Valentini di Pescara, Pina Mulone Casaramona di Roma,  Francesco Mazzitelli di Poliporo (MT), Debora Toscano di Giammoro, Salvatore Garofalo di Pontecagnano, Massimiliano Errera di Paceco (Trapani), Emanuele Insinna di Palermo, Nanni Zangla di Rocca di Caprileone, Lidia Peritore di Palermo, Teresa Vario di Patti, Sara Fasciani di Pescara, Graziella  Lo Vano di Sant’Agata di Militello, Maria Atanasia Bucceri di Milazzo, Rosaria Patrizia Bono di Milazzo, Franco Orioles di Viagrande, Antonino Sangiorgio di Patti e Antonio Cattino, Cristina Lania, Rosa D'Agostino, Maria Romanetti, Pasquale Costa, Teresa Fresco, Antonino Algeri, Placido Lentini, Aldo Martino, Tina Andaloro Giordano, Giuseppe Urbano, Antonello Bruno, Flavia  Vizzari , Daniela Romeo, Angela Viola, Spignolo Giorgia, Angelo Copia, Angela  Balsamo, Renato La Ferita, Giuseppe D’Andrea Serenella Costa, Christian Mangano, Mimmo Pinci, Salvatore Sauto, Emanuela Calmieri, Valeria Rigano, Mak Zonda, Tanino Bruschetta, Silvana Nastasi di Messina

A tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di partecipazione. Soddisfatto il presidente Rosario Fodale particolarmente impegnato da anni in un volontariato volto alla valorizzazione, riscoperta, promozione del patrimonio artistico, letterario, culturale della ns. città

docsi

- redazione - 

 

Rosario Fodale, presidente dell’Associazione Culturale  Messinaweb., attiva dal 2006 e promotrice di attività culturali, sociali ed eventi.  Favorire la crescita culturale è il punto di riferimento dell’Associazione messinaweb.eu che si occupa di : diffondere la cultura nel mondo giovanile e non, di ampliare la conoscenza della cultura attraverso i contatti fra le persone, gli enti e le associazioni, di proporsi quale luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile attraverso l’ideale dell’educazione permanente, di porsi quale punto di riferimento per quanti, svantaggiati o diversamente abili, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressioni della cultura, un sollievo al proprio disagio.

 

 Allora Rosario, intanto complimenti per la tua rielezione.

 

Grazie. Sono infatti stato riconfermato dopo  quasi 8 anni  alla guida di questa associazione, assieme ai signori che compongono il direttivo: l' Avv. Salvatore Costa (vice presidente), il prof. Salvatore Restivo,  il dott. Giovanni  Ferlazzo  e l'imprenditore Davide Fodale .

 

Parlaci delle prossime attività dell’Associazione.

 

Come è noto abbiamo già svolto la manifestazione il 10 aprile scorso Arti Applicate e Mestieri volta a premiare dodici personalità messinesi e della Provincia che si sono distinte nel settore delle arti applicate e dei mestieri, ha inteso valorizzare in termini imprenditoriali e di produttività, le attività tradizionali di Messina e Provincia nell’ambito dell’artigianato artistico, elemento distintivo e qualificante della storia, dell’immagine e della cultura cittadina nonché offrire uno strumento di conoscibilità alle imprese del settore e promuovere nel contempo l’occupazione giovanile investendo su un patrimonio di attività tradizionali già esistente da recuperare e  riscoprire.

 

Stiamo lavorando per Arteincentro, giunta all’ottava edizione,  una manifestazione il cui scopo principale è quello di consentire a tutti coloro che nutrono una passione ed un amore per l’arte (pittura e poesia) di prendervi parte. Ma si ritiene che debba avere anche un’altra funzione: individuare, grazie alle figure di alto spessore artistico e culturale che compongono le Giurie, coloro che sono in possesso di talento.

 

E, poi il Premio Orione che viene  assegnato ad otto personalità che si sono distinte particolarmente nel mondo dell’arte, del diritto, dell’informazione, della medicina, della cultura e del sociale, vuole contribuire a rendere ulteriormente vitale il già fertile panorama socio-culturale della Provincia di Messina.

 

L’anno scorso  la ns. manifestazione ha voluto fortemente aderire alla campagna contro la violenza sulle donne  (Scarpe rosse per dire no alla violenza sulle donne) sul presupposto che nessuna forma di violenza né psicologica e quindi denigratoria, umiliante per la donna nel contesto domestico né soprattutto quella fisica è mai giustificabile.

 

Grazie a tutta la redazione e voglio approfittarne per dare un saluto a tutti i nostri soci ed a tutti  i nostri lettori.

 

- di Silvana Paratore -INVITO

La proposta tematica multidisciplinare, di naturale e culturale istanza alternativa, è rivolta dall’Osservatorio di Antropologia Cognitiva Archetipi & Territorio a chi è impegnato a costruire una coscienza di essere al mondo nella e attraverso la comunità di cui fa parte.

L’ampia azione interdisciplinare della stessa analisi propositiva permette una nuova visione interpretativa, e una nuova condivisione progettuale delle aree urbane e del territorio. E apre infinite finestre sulle geografie della percezione, dell’interpretazione, del regno visivo e spaziale dando vita a un neo pensiero umanistico globale.

I numerosi interventi in programma, moderati dall'avv. Silvana Paratore del foro di Messina e dal prof. Sergio Piraro dell'Università degli Studi di Messina, raccontano di un percorso intricato e intrigante: al sindaco Anna Sidoti la prima parola. Quindi, dalle neuroscienze (G. Mento) che indagano gli aspetti evoluzionistici e cognitivi del cervello femminile, e attraversando il campo della pedagogia (S. Turano) sull’atto evolutivo della società, i lavori proseguono nel mondo della comunicazione visiva (S. Mangiameli) sull’immagine e sull’influenza della diva nella visione collettiva. Da qui lo studio focalizza l’attenzione sulle matrici identitarie che danno luogo a riti e miti sul territorio (P. Zampieri), soffermando poi l’attenzione sul passato archeologico (G. Marletta) che vive nella continua alternanza fra ricordo e memoria. Il tema articolato e complesso della rinascita della città (C. Celona) chiude questa prima fase di lavori e apre una ricca tavola rotonda sul Pensiero femminile e cura del territorio: riflessioni per un’aggregazione di comuni sulle basi di un approccio interdisciplinare ai fenomeni territoriali cui parteciperanno i relatori, i sindaci donna e le imprenditrici del territorio. Ad arricchire ulteriormente l’evento i laboratori esperienziali artistico creativi dell’arte-terapista Giorgia Garibaldi, le sculture e i vetri d’arte dell’artista Enzo Currò e le foto e i video dell’antropologa Concetta Smedile.

 

sven1             La Redazione

Alla presenza di un pubblico qualificato e di docenti e studenti dell’antico e storico Liceo Ginnasio Francesco Maurolico, ha avuto luogo l’inaugurazione di una importante “Mostra Incontro itinerante”,promossa dal Movimento di Coordinamanto Culturale A.R.T  “Progetto Abacena” Sicilia-Magna Grecia-Civiltà Mediterranee. Il progetto ideato dal noto ricercatore studioso Nino Oliva vedeva l’esposizione di pregevoli immagini di ori, vasellami, templi e colonnati architettonici, copie rare di mappe antiche con iscrizioni abacesi e di monete di alto valore storico. L’occasione permetteva di vedere anche splendidi grafici di Costantino Gilda, Parisi Maria e della  pittrice di chiara fama, vincitrice alla “Biennale di Venezia”, Dott.ssa Maria Lidia Simone, Il Prof Daniele Macris del Liceo Maurolico introduceva l’Incontro con riferimenti all’antico mondo greco, così come per Segesta,mentre ne considerava gli apporti dati ad Abacena. . L’autrice del libro “Abakainon” Dott.ssa Donatella Oliva, che fa presente che nel suo lavoro ha inteso rilevare, così come leggiamo nell’introduzione “ ….  lo sviluppo storico, politico ed economico della città di Abakainon…..senza mai perdere di vista il dato archeologico e numismatico. .Il Prof Domenico Venuti Prorettore dell’Università della Pace della Svizzera, Sede di Messina, nel porgere alla brillante iniziativa i migliori  auspici, considerava l’importanza della civiltà greca che in Sicilia ha lasciato veri tesori invidiati nel mondo, considerati patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Calendario

« Giugno 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30