Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
rfodale

rfodale

- di Gennaro Galdi -

Messina. Il noto maestro ragusano Enzo Napolitano, in Mostra Personale a Messina  Il 29 maggio, sabato dalle ore 18 alle 20.30, presentato dal critico d arte direttrice rivista dal respiro internazionale la prof ssa Maria Teresa Prestigiacomo. L accesso in Galleria sarà  regolato dalla normativa  vigente, relativa al  distanziamento e si inaugurerà dalle 18 alle 20.30 in questo periodo temporale diluito ad hoc,  presso la Galleria ex Gabbiano Arte Cavour  Via Camillo Benso Conte di Cavour 119, Galleria di Paolo Accordino con direzione artistica di Maurizio Gemelli. L Inaugurazione della Mostra d Arte Personale del noto maestro di Ragusa Vincenzo Napolitano detto Enzo Napolitano, noto e brillante pittore d investimento, sarà  ripresa da  Globus Television canale 819 digitale terrestre streaming you toube. 20 opere  compongono la mostra dal titolo  "La spiritualità del magma"  dedicata al cantautore  scomparso Franco Battiato. Una mostra d eccellenza in cui la tecnica l adozione di pigmenti puri e il significato profondo si sposano per creare delle opere in  cui  il colore ed il segno raccontano.

Sono presenti in sala le bottiglie di Oli Barrano le cui etichette d arte sono state create dall artista. Una targa andrà  a Luca Barrano per la qualità dell olio e per l eccellente imprenditorialità, la targa sarà consegnata dalla madrina Avv. Teresa Notaro. Numerosi ospiti d' onore ne ricorderemo in questa sede  alcuni soltanto: la dott.ssa Maria Luisa Occhione e il Dr Marcello Nativo , segretaria e presidente dell associazione Arte Insieme dellla quale il maestro Enzo Napolitano  fa parte quale illustre conponente del prestigioso direttivo .

Dei preziosi cadeaux saranno consegnati alle donne ospiti d' onore  dall' Accademia Euromediterranea delle Arti  (organizzatrice della Mostra) dal pittore Napolitano e dal critico prof Maria Teresa  Prestigiacomo  (critico designato anche dalla Ass. Arte Insieme per le successive mostre degli artisti componenti l associazione, a Taormina  il 3 e 10 ottobre 2021 ed in attesa anche la data del 17 ottobre nel Castello Duchi de Spuches).( Ed inoltre a Catania il 16 ottobre 2021 presso Arte Civita).

Prossima mostra personale   a Messina,  presso Arte Cavour, a Messina, il 2 ottobre per Nuccia Sileci presentata dal noto critico che opera in campo  internazionale  la prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo.

Organizzazione Accademia Euromediterranea delle Arti. Tornando a Enzo Napolitano, Michele Patanè  cantautore  e pittore, il 29 maggio in Galleria,  ricorderà  Battiato, come pure il prof Gianfranco Pappalardo Fiumara, sovrintendente  stagione operistica del Teatro  Argentina di Roma docente conservatorio di Palermo e pianista. Il filosofo dr  Carmelo Eduardo Maimone porgerà  un brevissimo saluto. Come pure la dott.ssa Tosi Siragusa dirigente Biblioteca Regionale Universitaria di Messina.

Quest'opera eseguita da Padre Antonio Balsamo, a ricordo dell'evento, si trova attualmente all'interno del Convento dei Cappuccini a Messina dedicata  alla Madonna di Pompei.

 “Unicamente al fine di evitare – ha dichiarato il commissario della Municipalizzata, l’avvocato, Antonio Fiumefreddo – che le responsabilità, di chi continua a ritardare i versamenti in favore di Asm da 10 lunghi anni, ricadano sui bambini e sulle loro famiglie, Asm non interromperà il servizio di trasporto degli alunni. Ringrazio i dipendenti per la valorosa prova di resistenza e chiedo scusa loro per le umiliazioni che stanno subendo”. Soddisfazione su quanto deciso da parte del commissario è stata esternata dagli assessori, Andrea Carpita, Francesca Gullotta ed il presidente del consiglio comunale, Lucia Gaberscek, che si sono impegnati assieme al sindaco, Mario Bolognari e tutta l’amministrazione, a risolvere tale problematica.

 

Si è concluso il 76° corso basico e di aggiornamento alle procedure di scorta e tutela Vip per la sicurezza nei diversi scenari operativi, organizzato dalla Brigata “Aosta” con l’impiego di istruttori del 9° Reggimento d’assalto paracadutisti “Col Moschin”.

Il corso, in linea con gli obiettivi addestrativi della Divisione “Acqui”, ha interessato il personale militare selezionato da alcuni reggimenti della Brigata Aosta, della Brigata Garibaldi e della Brigata Pinerolo.

1. Lezione di tiro con pistola

L’impiego nei teatri operativi richiede di poter disporre di personale selezionato e addestrato alla tutela di personalità e figure chiave, pertanto nel piano di approntamento delle unità dell’Esercito sono inseriti i corsi “scorta e tutela vip”, attività addestrative nelle quali la presenza di istruttori d’eccellenza, quali gli incursori del 9° Reggimento “Col Moschin”, garantisce elevati standard nelle performance richieste ai frequentatori.

Nelle aree addestrative utilizzate dalla Brigata “Aosta” in Sicilia, il team istruttori ha intensamente impegnato i militari con attività sia teoriche sia pratiche, volte a valutare e perfezionarne la preparazione professionale.

2. Tutela del Vip durante Key Leader Engagement

In particolare, sono state condotte lezioni di tiro con pistola Beretta 92 FS e fucile Beretta ARX 160, affinate le tecniche di tiro di precisione e di maneggio delle armi, di acquisizione obiettivi e raccolta informativa, unitamente ad una intensa attività ginnico-sportiva tesa a raggiungere elevate capacità di reazione anche in condizioni di stress psico-fisico.

L’addestramento, condotto nel pieno rispetto delle norme vigenti in materia di contrasto al Covid19, ha consentito al personale di accrescere il proprio livello di preparazione in un settore ad elevata specializzazione, rivelandosi per tutti i partecipanti un’attività stimolante e proficua. 

Magg. Giuseppe Genovesi

Brigata Aosta - Capo Sezione Pubblica Informazione

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Milano. Cade un altra stella del Firmamento, l étoile  della danza Carla Fracci. Qui in foto la ricorda il noto cantante lirico internazionale Filippo Micale che cantò in sua presenza ad Ercolano. La ricorda il suo amico Emanuele Viscuso siciliano di Milano, oggi scultore imprenditore di Puerto Escondito Resort.

Io la conobbi a Milano nel 1977. Studiavo a Milano e insegnavo. Ogni lunedì  frequentavo la Piccola Scala e ogni lunedi Giulietta Simionato e Carla Fracci erano li, con me giovanissima spettatrice, alle audizioni musicali. Una festa straordinaria ogni lunedi, per me,  diciottenne,  gratuitamente  vi si accedeva senza prenotarsi. Carla Fracci la ricordo perennemente  vestita di bianco e i capelli raccolti..una donna dolcissima...una stella della danza straordinaria che oggi brilla nel firmamento dell Eterno.

- di  Maria Teresa Prestigiacomo -


Anteprima a Venezia il 18 giugno con un evento speciale con l'attore Gustavo Salmeron e il suo esilarante esordio alla regia.

Da luglio i primi appuntamenti in presenza: Campobasso, Napoli, Messina, Venezia

A Roma dal 1 al 7 ottobre 2021 al cinema Farnese

La 14ª edizione del Festival del cinema spagnolo e latinoamericano avrà un'anteprima assoluta il 18 giugno alle ore 19:00 presso il cinema Rossini per celebrare i 1600 anni della città di Venezia.

L'evento speciale avrà come protagonista Gustavo Salmerón, attore e regista, che accompagnerà la proiezione del suo esilarante esordio "Muchos hijos, un mono y un castillo" (“Tanti figli, una scimmia e un castello”, Spagna 2018, 90 min). Saranno presenti, con il Consigliere Culturale dell'Ambasciata di Spagna, Ion de la Riva, anche i direttori del Festival, Iris Martín-Peralta e Federico Sartori.

Il Festival del cinema spagnolo e latinoamericano aprirà quindi le danze da luglio con i primi appuntamenti a Campobasso (Palazzo EX GIL dal 15 al 17 luglio), Napoli (FOQUS Quartieri Spagnoli dal 23 al 31 luglio), Messina (Parco Horcynus Orca, dal 26 al 31 luglio), e nuovamente a Venezia (Arena di Campo San Polo, dal 14 al 16 agosto). Dopo l'estate, il Festival celebrerà il suo appuntamento centrale al Cinema Farnese di Campo dè Fiori a Roma dal 1 al 7 ottobre, per poi continuare il suo giro d'Italia con tappe sicure a Cosenza, Parma e Genova.

Tra i titoli già confermati de La Nueva Ola, sezione dedicata al recente cinema spagnolo, inedito e di qualità, Intemperie” di Benito Zambrano con protagonista Luis Tosar, un western ambientato nel Sud della Spagna nel Dopoguerra, vincitore di due Premi Goya (come Miglior sceneggiatura adattata e Miglior canzone, per Silvia Pérez Cruz); e La inocencia”, opera prima di Lucia Alemany, brillante esordio che affronta la vita di un gruppo di adolescenti in un piccolo paesino della costa valenziana.

La sezione Latinoamericana si arricchisce di anno in anno e per questa 14a edizione, il Festival dedica un Focus al cinema del Perù, in occasione del Bicentenario dell'Indipendenza del Paese, con il sostegno dell'Ambasciata del Perù in Italia.

Il Festival del cinema spagnolo e latinoamericano del cinema è organizzato da Exit media e riceve il sostegno dell'Ambasciata di Spagna, dell'Ambasciata Argentina, dell'Ambasciata del Perù, AC/E, Instituto Cervantes Italia, IILA (Istituto Italo Latinoamericano) e riceve il patrocinio del MIC (Ministero della Cultura).

Tutti i film sono proiettati in versione originale e sottotitolati in italiano.

Per maggiori informazioni: www.cinemaspagna.org

- di  Maria Teresa Prestigiacomo

Chiediamo a Roberto D'Amato il Principe di parlarci delle origini del Casato D'Amato : E' una Famiglia antichissima il capostipite era AMAT un guerriero Franco mescolato con i VISIGOTI in Catalogna. Gli Amato, già nel IX secolo godettero i patrizi onori, famiglia imparentata  con i FOLCH de Cardona e i conti di Empuries che a loro volta erano imparentati con i d' ARAGONA,i d' Angio' e gli Hofhenstaufen ,un FOLCH de Cardona  aveva sposato la figlia di Carlo Magno. Gli Amato ,d'Amato de Amato venuti in Italia nel 1282 con Pietro d'Aragona, famiglia guelfa cioè parteggiavano per il Papa, imparentata con i principi ALLIATA, Filangieri etc.., in Puglia i duchi d'Amato di Seclì avevano comprato dai Caracciolo alcuni possedimenti,  il duca Guidone d'Amato di Seclì mecenate e intellettuale, ottenne il titolo di duca per derivazione che Filippo IV  d'Asburgo lo riconobbe e lo rese con decreto a Madrid, il duca Guidone d'Amato di Seclì partecipò alla battaglia di Lepanto, sua sorella la duchessa  Isabella d'Amato di Seclì  fu badessa del convento vicino al paese di  Seclì, per la sua grande devozione a  Dio alla sua morte  fu istituita la procedura per farla diventare santa, ma il processo di beatificazione non fu possibile perchè le suore nascosero il corpo, per punire i duchi e i baroni d'Amato per la forte repressione dei motti di Masaniello, le quali rivolte dai feudatari d'Amato furono represse ferocemente. I Folch de Cardona divennero anche vicerè d'Aragona , una principessa Paleologo sposò un principe d'Amato, il mio ramo diretto ha avuto tre vescovi  a Lacedonia, Umbriatico e Castro di origine Bizantina.

                                  

principe imperiale ecclesiastico ortodosso Don Roberto d' Amato etc..

Fonti: Nobilario di Sicilia ad opera di Casalgerardo, Blasonario di Staiti di Cuddia, conti Guelfi-Camajani   .

Ringraziamo il Principe D'Amato e ricordiamo a tutti gli Amato e D'Amato siciliani le loro nobili origini

- DI Maria Teresa Prestigiacomo 

Parigi. Prima del Lock down anche noi dell' Accademia Euromediterranea delle Arti  siamo  stati invitati dal Prof Giovanni Dotoli alla Sorbona, laddove l' esimio docente pugliese, professore  di Civilisation Française insegna.La famosa università  europea ospitera', come al solito, l' attento studioso del Mediterraneo (a cui egli ha dedicato un volume). Questa volta il tema sara' :La francofonia come chance per la lingua francese sicuramente  un argomento molto interessante che il valente docente relatore renderà  accattivante e con notevoli spunti di riflessione. Due anni fa ci incontrammo con il prof DOTOLI a Rue des Ecoles quasi di fronte alla Sorbona, nello spazio degli intellettuali  della Sorbona, spazio  dell' editore l' Harmattan: in quell' occasione ( nel mio stesso spazio espositivo, dedicato alle opere d' arte  dei brillanti pittori JEAN CLAUDE FOURNIER, VANECHA ROUDBARAKI, hôtes d' honneurs, con le opere della Coriandolata (Dario Liotta arch presente )con le opere di  Pino Coletta,Morena Meoni, Marzio Gabrielli, Luigi Messina, Orietta Ricci, Alberto Majani,Antonella Iovino e nipote,  presente l' editore Umberto Garibaldi di Red Carpet Magazine, l' avv. Internazionale Sherazade Zeroula e la N.D. Mariella Guarnaschelli) in quell' occasione il Prof Dotoli,  due anni fa, presentava un libro e ci invitò  alla sua brillante  conferenza presso la Sorbona che si mostro' ai nostri occhi in tutta la sua bellezza, il cortile con le sue chiese, le enormi aule affrescate straordinariamente...il sapore antico e meraviglioso  di un passato glorioso in cui le lauree non erano attraverso un Pc( come è  avvenuto durante il Lock  down)e non vi era ancora la Dad, didattica a distanza.

Vi accludiamo il ricco programma del  brillante Prof Dotoli con la speranza di potervi partecipare.

Calendario

« Giugno 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30