Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

La figura del grande geografo barcellonese Sebastiano Crinò rilanciata da Wikipedia

 - di Marcello Crinò -

Fino a pochi mesi fa di Sebastiano Crinò, geografo di chiara fama nazionale, nato a Barcellona Pozzo di Gotto il 29 novembre 1877 e morto a Firenze il 3 maggio 1955, sapevamo ben poco. Conoscevamo solo quanto scritto da Nello Cassata nella nota biografica per il secondo volume della prima edizione della sua storia di Barcellona Pozzo di Gotto (1969), laddove si leggeva che una figlia, Anna Maria, aveva donato una miscellanea delle opere del padre alla Biblioteca Comunale di Barcellona, in prevalenza estratti da pubblicazioni scientifiche. Non era nota alcuna foto di questo grande figlio di Barcellona, nonostante le decennali ricerche portate avanti dall’autore di questo articolo. 

Recentemente su Wikipedia, l’enciclopedia on-line, è apparsa la voce dedicata a Sebastiano Crinò, assieme ad una foto. Il testo ci permette di conoscere finalmente a fondo il personaggio, a partire dalla nascita in una famiglia modesta, che gli garantì comunque la possibilità di studiare a lui e a suo fratello. Frequentò le scuole elementari e ginnasiali nella città natale, poi il Liceo Maurolico  di Messina e l’Università della stessa città dove si laureò  in lettere il 3 novembre 1901 con una tesi sulla Distribuzione geografica degli uomini insigni della Sicilia. Cominciò un lungo percorso di insegnamento in vari Istituti e Facoltà universitarie a Messina, a Girgenti (Agrigento), Terni, Lucera, Catania, Firenze, Milano. Fondò la Rivista di geografia didattica, pubblicata a Firenze, che uscì dal 1917 al 1928. Su invito di diverse case editrici pubblicò carte geografiche  per le scuole e manuali di cartografia per gli istituti tecnici. Scrisse libri di geografia per le scuole, atlanti di geografia economica e atlanti storici. Si occupò di ricerche legate alla storia della geografia, rintracciando antiche carte, tra le quali quella utilizzata da Cristoforo Colombo per raggiungere il nuovo continente. Il catalogo on-line OPAC SBN riporta l’elenco di circa trecento pubblicazioni, tra libri e articoli su riviste scientifiche.

Nel 1908 sposò a Firenze Sofia De Trombetti, figlia di un ufficiale di Stato maggiore dell’esercito, che conobbe a Girgenti, dove svolgeva attività di istitutrice presso una famiglia facoltosa. Ebbero due figlie, Anna Maria e Beatrice.

Sebastiano Crinò Il cosmo Copia

 

Anna Maria  nacque a Lucera (provincia di Foggia) nel 1912 e morì a Firenze nel 1998. Fu docente universitaria di letteratura inglese, autrice d’importanti scoperte su Orazio Gentileschi, pubblicate su The Burlington Magazine  nel 1967, spesso citate in testi specialistici di storia dell’arte.

Beatrice nacque a Catania, non abbiamo la data esatta, ma dovrebbe essere tra il 1913 e il 1915. Laureata in fisica nel 1932, si sposò nel 1941 con il noto astronomo Guglielmo Righini (1908-1978), direttore dell’Osservatorio astrofisico di Arcetri. Ebbero due figli che intrapresero entrambi la carriera di astronomi, Alberto e Giovanna.

Una raccolta di opere di carattere storico-scientifico, provenienti dalla biblioteca personale di Sebastiano Crinò è stata donata dagli eredi alla Biblioteca del Museo Galileo di Firenze. Il Comune di Barcellona gli ha intitolato una strada nella zona di Sant’Antonio.

1 settembre 2021

Ultima modifica il Giovedì, 02 Settembre 2021 07:00
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Dicembre 2021 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31