Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Peter Ciani con la  moglie e il mastro Giuseppe Messina Peter Ciani con la moglie e il mastro Giuseppe Messina

PETER CIANI L’ARTISTA CHE NON DIMENTICA PORTA NEL CUORE I LUOGHI DELL’INFANZIA. Composto la “Ballata per Jalari”

- Di Giuseppe Messina -

   A Sidney vive Peter Ciani, un artista siciliano che nei decenni ha fatto parlare di se nel mondo della musica.

   A non molta distanza da Gala, luogo natale del musicista che è partito dall’Italia con il nome di Pietro Cicciari, sorge il “Parco Museo Jalari” (A quanto si dice, all’arabo “Pietra lucente”). Una realtà che ha incantato Peter Ciani, l’estate scorsa, quando si trovava qui a Barcellona Pozzo di Gotto dove quasi tutti gli anni, richiamato dalla nostalgia, fa ritorno. Fu dopo una cena nella residenza estiva dello scrittore, già giornalista e conduttore di programmi di Raiuno, Melo Freni, che mi ha rivelato l’emozione provata nel visitare il Parco Museo Jalari della famiglia Pietrini e del desiderio di comporre una canzone che ne mettesse in risalto la magica bellezza. Senza tanti preamboli, come si fa tra amici, mi ha chiesto la collaborazione per stilare il testo. Mentre parlavamo mi è venuto spontaneo il titolo “Ballata per Jalari” che a Peter è piaciuto.

PETER CIANI

   Intanto che Peter mi accennava il motivo che gli frullava nella testa, io ho preso carta e penna ed ho cercato d’interpretare le sue emozioni. Poco dopo gli ho consegnato il testo dicendo che avrebbe potuto modificarlo per farlo calzare perfettamente al motivo che aveva creato.

   Qualche giorno dopo mi ha telefonato e ci siamo incontrati a casa sua dove ho potuto ascoltare il miracolo: sono bastate poche modifiche al testo ed ecco, perfezionato, il nostro lavoro diventare una bella canzone, un vero quadro in cui si staglia il Parco Museo Jalari in tutta la sua bellezza ed in tutta la meravigliosa imponenza che completa un mitico paesaggio di fronte alle magiche isole del Dio dei Venti stagliantesi sul mare Tirreno.

   Jalari sorge, su un colle di pietre,

tutte scolpite dalla mano di un uomo,

l’artista volle, regalare al mondo

tutti quei sogni, che realizzò

c’è il Parco Museo, di immenso splendore,

con l’antiquariato del tempo che fu.

   Ritornello:

Jalari, importante collina,

Che la famiglia Pietrini immortalò

da croce Maloto domina il panorama

di Calderà, di Gala e di Barcellona.

Lassù la storia, ci lasciò la sua impronta.

In alto a Sudd-Est c’è il Colle del Re,

proprio di fronte emergenti sul mare

le meraviglie del Dio dei venti.

Jalari immortale, fa sentire la brezza,

protagonista di una vera realtà

Orchestra…

E’ Saracena?...

E’ Normanna?...

No! Jalari è… sicilana!!!

   Ecco, questo è il testo della canzone sotto il cui titolo “Ballata per Jalari” si legge: “arrangiamento di Peter Ciani. Coautore del testo, Giuseppe Messina”, ma manca una frase essenziale: “Un atto d’amore per i luoghi delle proprie origini”.

   Peter Ciani ha già fatto ritorno nella terra dei canguri dove ha continuato a lavorare alla nostra Ballata per Jalari, ha composto l’arrangiamento musicale ed ha fatto la registrazione che, così come aveva promesso, mi ha fatto avere. Credo sia una delle cose più interessanti che abbia realizzato ultimamente. D’altro canto la sua professionalità non avrebbe potuto fare diversamente.

Con Melo e Peter

   Peter ed io siamo certi che la famiglia Pietrini sarà contenta di questo nostro omaggio e saprà come fare diventale “Ballata per Jalari” la colonna sonora del parco artistico-culturale, dalle mega sculture e incantevoli costruzioni, che accoglie i tanti turisti di tutto il mondo.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31