Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

ORCHESTRA DA CAMERA ARS MUSICA DI MESSINA CONCERTO “IL NATALE DELLA RINASCITA”

di Maria Vadalà 

 

Per la 72° Stagione Concertistica dell’Accademia Filarmonica, in collaborazione con il Comune di Messina, il 12 dicembre presso la Basilica di S. Antonio si è svolto il Concerto “Il Natale della Rinascita”, che l’Orchestra da Camera Ars Musica di Messina ha proposto per festeggiare i trent’anni della fondazione di questo straordinario gruppo musicale. Nel 1991 alcuni giovani musicisti messinesi, oggi apprezzati professionisti, hanno dato vita a questo ensemble che ha riscosso sempre vivi consensi in Italia e all’estero. L’orchestra oggi è guidata dal violinista Giuseppe Fabio Lisanti e dal violoncellista Maurizio Salemi che cura anche la concertazione. Il vasto repertorio spazia dalla musica barocca a quella contemporanea, come attesta la partecipazione dell’orchestra alla Conferenza Musicale Mediterranea organizzata dal CISM di Palermo per dar lustro a tanti giovani compositori. Il ricco e piacevole programma ha proposto in apertura della serata il Concerto di Antonio Vivaldi in La maggiore F.XI n. 4 in tre tempi: Allegro molto, interessante per l’agile vitalità della melodia ricca di accattivanti varianti ed imitazioni; l’Andante molto che per la sua cantabilità costituisce una piacevole parentesi lirico-espressiva tra due tempi veloci; a conclusione l’Allegro finale dalla coinvolgente vivacità che caratterizza i “ripieni” del grande Maestro veneziano. A seguire di Arcangelo Corelli il Concerto op. 6 n.8 in Sol minore articolato in sei parti “Fatto per la notte di Natale” è un mirabile esempio della forma barocca del concerto grosso italiano, perfetto è l’equilibrio espressivo delle singole parti, il Concertino (formato da due violini ed un violoncello) rispetto agli altri archi offre una delicata cantabilità. Di Wolfgang Amadeus Mozart è stato eseguito il Divertimento per archi K 138 in Fa maggiore che presenta una melodia chiara e scorrevole, nell’Allegro iniziale l’intreccio dei due temi forma un brillante gioco musicale; l’Andante presenta eleganti figurazioni, interessante è l’intervento del violoncello su un accompagnamento sincopato degli altri archi; gioiosa è la cantabilità del Presto finale. La splendida serata si è conclusa con la Simple Symphony op. 4 di Benjamin Britten in cinque tempi: vi sono otto temi principali divisi in due movimenti, il più famoso è il pizzicato particolarmente apprezzato ed eseguito dai mandolinisti. La piacevolezza di questa sinfonia ha ispirato il coreografo Walter Gore che ne ha realizzato un balletto e molti temi della sinfonia sono stati utilizzati anche per la colonna sonora di alcune produzioni cinematografiche. Il pubblico ha molto apprezzato la performance dell’Orchestra così è stato eseguito come bis un pezzo che accomuna i due fratelli Johann e Josef Strauss il “Pizzicato-Polka”.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Gennaio 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31