Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Fondazione Casa della Divina Bellezza: Programma

- di  Maria Teresa Prestigiacomo -

Forza d' Agro', Me. Ricco programma, quello della Fondazione Divina Bellezza. Dopo aver ospitato l’arcivescovo emerito di Kaunas, Lionginas Virbalas, e il noto mecenate messinese Antonio Presti che, lo scorso 19 dicembre, davanti ad un pubblico appassionato, ha parlato della sua esperienza di uomo che, con tutte le sue forze, si adopera per rieducare alla Bellezza tutti coloro che non riescono più né a riconoscerla né a fruirne in modo consapevole e non superficiale, la Fondazione Casa della Divina Bellezza di Forza d’Agrò (ME) propone, il prossimo 30 gennaio, alle ore 17.30, un incontro altrettanto stimolante che avrà come protagonista la professoressa Giuseppina Radice, già titolare della cattedra di Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti di Catania.

Terzo appuntamento del ciclo “La resilienza di una comunità dopo la notte”, la conferenza, intitolata “Il Sacro come senso del profano”, ci permetterà di conoscere meglio un’addetta ai lavori appassionata che porta avanti la sua “missione” con la convinzione che lo studio dell’arte sia una cura contro il razzismo e una conquista di libertà nel confronto continuo con la diversità.

Tecnicamente accademica, Giuseppina Radice si dichiara antiaccademica per scelta. Nella sua attività di Storico e di Critico applica il metodo “San Tommaso” evitando da sempre di nascondersi dietro le parole. Certa che attraverso l’arte si possa insegnare la vita, tiene regolarmente corsi di alfabetizzazione all’Arte Contemporanea rivolgendosi soprattutto ai giovani che sono la parte migliore della nostra società.

«Partiamo proprio dall'arte e diciamo subito che è sbagliato parlare in maniera retorica della sua “sacralità” che non ha senso perché l'arte non è sacra. A me piace molto parlare della ricchezza del pensiero umano. Ed è proprio nell'umanità, se crediamo in Dio, che c'è la manifestazione della sua volontà. Io mi sento laica, ma privilegiata, e provo a tradurre nella vita quotidiana il senso della fede. Altrimenti diventerebbe una cosa incontrollabile, qualcosa di astratto e teorico. È il modo di renderla una applicazione pratica e questo l'ho imparato proprio attraverso l'arte. Non mi piace parlare della spiritualità nell'arte, mi piace parlare della ricchezza della vita anche dal punto di vista spirituale», ha dichiarato la professoressa Radice che, come detto, nel corso della conferenza proporrà le sue riflessioni sulla tematica della sacralità del profano.

 

La resilienza di una comunità dopo la notte

Prossimo appuntamento:

Domenica 20 febbraio 2022 (ore 17.30)

Giorgio Agnisola

“Il silenzio e l’oltre nell’arte del Novecento”.

 

L’ingresso è gratuito.

È obbligatorio indossare la mascherina e presentare il super green pass.

 

Fondazione Casa della Divina Bellezza

Via Roma, 7 - 98030 Forza d’Agrò (ME)

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Novembre 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30