Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
rfodale

rfodale

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Abbiamo inteso porgere l' invito con la voce accorata  della compianta sorella Pittrice Angela Viola..."Cari amici sabato alle 17.30 vorrei avervi ...  Mia sorella aveva  scritto una sorta di diario  una testimonianza di fede nell'affrontare innumerevoli difficoltà per una malattia oncologica affrontata con coraggio e col sorriso sulle labbra fino all'ultimo giorno.  Io ho completato il suo lavoro e realizzato il libro SONO UNA NUOVA CREATURA.  In sua memoria il ricavato delle vendite sarà donato all'Associazione Salus che si occupa di creare parrucche per le pazienti e di un bus navetta per trasporto alla terapia . Ci sarà uno spettacolo di teatro danza di Rosanna Gargano e la voce narrante di Giada Vadala , una collettiva pittorica , un recital poetico, intermezzi musicali di Mimmo Ambriano e Barbara Bucchieri.  

Vi aspettiamo numerosi per un momento di condivisione e solidarietà. 

Buona serata a tutti 

 Angela Viola"

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Taormina, Me.A Taormina, dopo il concerto inaugurale, la manifestazione “Lo Splendore del Barocco”  porterà  Gonca Dogan alla Chiesa di San Giuseppe, l’11 Dicembre, alle ore 19.30. La Chiesa di San Giuseppe è probabilmente l’esempio barocco più importante della città di Taormina, edificata a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo eseguiremo  per questo secondo Concerto, musiche di Albinoni, tra cui brani dall’oratorio Maria Annunziata, ma non solo,  Dogan canterà arie di Caccini, Cesti, Scarlatti, Caldara, Vivaldi, Haendel, Marcello, Pergolesi, Gluck, per un’autentica festa della Musica barocca del tutto inedita per la Sicilia e per la città di Taormina, con l’accompagnamento al pianoforte del M° Anna Maria Calì, interpretate nella chiesa più barocca per antonomasia.

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

Messina. La Biblioteca Regionale Universitaria “Giacomo Longo” di Messina, presso il Salone Eventi, venerdì 10 dicembre 2021, alle ore 17.00, nel rispetto di ogni misura anti-Covid e previa esibizione di Green Pass, presenterà “Rime Peloritane”, silloge poetica del messinese Antonio Cattino, IX volume della collana Florilegio del Cenacolo Culturale Hortus Animae, con introduzione del Prof. G. Rando e conclusioni della scrittrice e poeta M. G. Genovese.

Il poeta Cattino, che ha fatto di "penna e calamaio" l'arma bianca per colpire a "suon di versi" il lettore e risvegliarne i moti, frequentemente sopiti, dell'animo di fronte alle tante sofferenze e ingiustizie, nato il 10 dicembre 1948, festeggerà nel modo più consono ad uno scrittore la ricorrenza del Suo compleanno.

In allegato la locandina e il comunicato stampa.

- di Gennaro Galdi -

Messina. Giorno 11 dicembre, sabato, ore 18:00, inaugurazione della Mostra d’Arte Personale di due pittori siciliani Paola Pietrafitta e Francesco Grillo, presentati dal noto critico, operante in campo internazionale: la prof.ssa Maria Teresa Prestigiacomo,(direttrice di testata giornalistica cartacea e on line, italiano ed inglese per Arte e Cinema). Il critico ha già presentato gli artisti nella sede prestigiosa di Bruxelles, au Sablon, al centro della capitale europea per antonomasia, con illustri personaggi di successo come l‘On.le Massimo Romagnoli, eletto rappresentante dei Comites del Belgio, per gli italiani all’estero; alla mostra presenziava pure il famosissimo calciatore di serie A della storica Juve: Brio e tanti illustri personalità. Era presente anche la pittrice Stella Meli con le sue opere, nel dicembre 2020. Inoltre, il tandem artistico Pietrafitta-Grillo è stato presentato dal critico Maria T Prestigiacomo anche a Taormina, di recente, al Castello Duchi de Spuches Fondazione Mazzullo ed a Catania, con notevole successo, in seno ad una mostra internazionale che ha visto pittori di Honk Kong ( Cina, dal 1997) Tong ed ancora con la cinese Zhu). Dal giorno 11 dicembre per una settimana -scrive il critico Maria Teresa Prestigiacomo-potremo fruire della visione delle splendide atmosfere nordiche e mediterranee autunnali della pittrice Paola Pietrafitta, le sue nature morte rivivono, attraverso le calde cromìe autunnali, i sapori estivi sono invece evocati dalla memoria storica delle spettacolari mattanze dei tonni a Favignana con particolare attenzione ai dettagli; uno sguardo alla Sicilia, sempre e comunque, con gli accesi tramonti di fuoco sul mar Tirreno…La pittrice reinterpreta la realtà con una spiccata personalità…attraverso un iperrealismo che diventa magico quando i colori si accendono maggiormente rispetto “al vero”…quando un gatto viene rappresentato sbucando da un’antica brocca siciliana, quando uno sparuto uccellino si aggira come in una fiaba, tra frutti bacati…quando un aquilone svetta nel cielo, sovrastando due figure in controluce, quando le forbici si trasformano con la fantasia della pittrice in personaggi magici da favole, ma contenenti profondi messaggi in codice”. Francesco Grillo-scrive il critico Maria Teresa Prestigiacomo mostra la sua eccellente capacità tecnica persino di copista, nella rappresentazione di copie d’autore del maestro De Chirico che evidenziano la capacità del pittore di cogliere qualsiasi dettaglio. Specializzato nei ritratti, nei nudi femminili, Grillo mostra anche opere che esaltano le nature morte ed i paesaggi rurali… le allegre cassette di pomodori, in attesa del tradizionale rituale siciliano della passata di pomodoro, per le conserve invernali, ma in particolare, le sue rappresentazioni intendono veicolare un profondo messaggio: evocare e custodire, gelosamente, i preziosi valori della civiltà contadina scomparsa, per lasciare il passo al progresso ed alla tecnologia ed al consumismo…” ( vedasi locandina)

Giovedì 9 dicembre, alle 12, in via San Filippo Bianchi, l’associazione culturale di Loredana Polizzi rende omaggio a Messina e alla sua bellezza con l’esposizione di fotografie permanenti e con tre video nella sala “Fasola”

“Arreda la tua città”: c’era una volta ApolloSpazioArte e c’è ancora con una nuova significativa iniziativa. Giovedì 9 dicembre, alle ore 12:00, s’inaugura in via San Filippo Bianchi, a Messina, tra la Multisala Apollo e l’Hotel Residence Cine-Apollo, un’esposizione di fotografie permanenti collocate negli archetti della via, dedicate alla città dello Stretto. La mostra permanente ospita fotografie di Alessia Borgia, Mimmo Irrera, Francesco Libro, Marcello Mento, Silvio Ruvolo e Matteo Savatteri. Sempre allo stesso orario, all’Auditorium “Fasola”, saranno presentati tre brevi video ma di grande impatto visivo: “Le fontane di Messina”, “Messina” e “Villa Cianciafara” di Mimmo Irrrera ed Emilio Velletri, introdotti dal professore Franz Riccobono. L’ingresso è gratuito ed è obbligatoria l’esibizione in sala del Super Green Pass.

Si tratta di uno dei progetti comunali del “Natale della RiNascita” e l’iniziativa è dell’associazione culturale ApolloSpazioArte di Loredana Polizzi. «Riempiamo gli archetti della nostra panchina con meravigliose fotografie della nostra città», annuncia Loredana Polizzi, che prosegue: «Ci auguriamo di essere imitati affinché la nostra città possa essere di tutti e soprattutto riesca a coinvolgere tutti in idee, fantasia e voglia di fare, senza aspettare che altri facciano per noi. Il progetto comunale dà modo ai cittadini più fantasiosi di esprimere idee che rendano belli e originali gli angoli di Messina. Da anni abbiamo investito in questa città è ci auguriamo che vada sempre meglio».

Ritorna in mente pure la positiva operazione in via San Filippo Bianchi di cinque anni fa: «ApolloSpazioArte nasce in quel periodo grazie a una manifestazione che non ha avuto eguali, con allestimenti artistici in un’isola pedonale aperta alla città e alla creatività. Ora ci riprendiamo la strada sempre nel segno dell’arte e dell’inventiva», conclude Loredana Polizzi.

Per informazioni: mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., +39 345 673 9885 (Loredana Polizzi).

Ufficio stampa: Marco Olivieri

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cell. 347 7978283, contatto Skype marco.olivieri5

2021

Si è svolta nei giorni scorsi, nell'area addestrativa del poligono permanente di Capo Teulada, l'esercitazione a fuoco pluriarma del 62° Reggimento fanteria “Sicilia”, alla quale hanno partecipato in concorso vari assetti della Brigata Meccanizzata “Aosta”.

L’esercitazione ha visto schierati sul terreno personale del 62° Reggimento fanteria “Sicilia”, del 6° reggimento bersaglieri, del reggimento “Lancieri d'Aosta” (6°), assetti specialistici del 4° Reggimento genio guastatori e gli elicotteri del 21° gruppo squadroni dell’Aviazione dell’Esercito.
Gruppo Tattico azione di fuoco con lanciarazzi controcarro Panzerfaust 3
Nell’attività, in cui sono stati impegnati circa 800 militari e oltre 65 veicoli tattici, sono state utilizzate tutte le piattaforme da combattimento, i sistemi d’arma e i più avanzati strumenti di comando e controllo e della logistica di aderenza in dotazione ai reparti della Brigata.

Scopo dell’esercitazione è stato quello di addestrare il personale delle unità della Brigata “Aosta" nella pianificazione e nella condotta di attività tattiche difensive e offensive, privilegiando gli aspetti di coordinamento e l’interoperabilità tra le varie armi e specialità che la costituiscono, nonché di testare le capacità di combattimento in uno scenario di tipo warfighting.
Gruppo Tattico azione di fuoco con missile controcarro Spike
L’attività addestrativa ha quindi suggellato il “pronti all’impiego” del 62° Reggimento e dei relativi assetti specialistici in concorso, quale riserva operativa della NATO per il 2022, nell’ambito delle “Over The Horizon Forces” per l’area balcanica.

L’intenso ciclo addestrativo, effettuato a premessa dell’esercitazione conclusiva ha visto, per oltre un mese, i soldati impegnati in molteplici attività, tra le quali addestramento al tiro e contro bersagli a lunga distanza (sniper), esercitazioni a fuoco con l’impiego delle armi a tiro teso e curvo, inclusi i sistemi contro carro lanciarazzi Panzerfaust 3 e, infine, l’attività specifica dei guastatori del 4° Reggimento genio che si sono addestrati alle moderne tecniche di impiego degli esplosivi ad alto potenziale.
Gruppo Tattico azione di fuoco con mortaio da 120 mm su piattaforma VBM Freccia
Nell’occasione, anche la componente di supporto logistico ha avuto modo di esercitarsi realizzando “la zona di schieramento” del Posto Comando Brigata e dell’area servizi, che ha consentito a tutto il personale di operare in piena sicurezza, nonostante le condizioni metereologiche proibitive che hanno caratterizzato l’intero periodo e di assicurare il rispetto delle misure di prevenzione previste per contrastare la pandemia da COVID-19.
Gruppo Tattico fuciliere impegnato in azione di fuoco durante attacco di squadra
Il Comandante della Divisione “Acqui”, Generale di Divisione Nicola Terzano, che ha fatto visita alle unità in addestramento, nel suo incontro con il personale esercitato ha evidenziato, in particolare, l’importanza delle attività a fuoco per mantenere elevati gli standard di preparazione professionale, sedimentare l’amalgama tra le unità pluriarma e far crescere i comandanti di squadra e plotone nella risposta delle loro unità, nell’ambito di situazioni tattiche di combattimento. 

Magg. Giuseppe Genovesi

Brigata Aosta - Capo Sezione Pubblica Informazione

- di Maria Teresa Prestigiacomo -

PER LA SEZIONE ARTI VISIVE 2021

Messina.Alle ore 18,00 di venerdì 10 dicembre, nel nuovo spazio espositivo del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, nell’ambito del progetto “L’Opera al Centro” curato da Giuseppe La Motta, verrà inaugurata la mostra “Paesaggi [a perdere]”, di Piero Serboli con la presentazione di Anna Maimone.
All'inaugurazione, che verrà presentata nella sala del foyer del Teatro, saranno presenti il presidente Orazio Miloro, e Il Sovrintendente Gianfranco Scoglio.
Con questi ultimi lavori Piero Serboli approda felicemente ai giardini. È un omaggio alla madre e alla sua famiglia di floricoltori e fioristi e quindi un tuffo nella memoria familiare, raccontata attraverso il filtro di un’esperienza visiva che è stata filo conduttore e anima della sua stessa attività artistica. Serboli non perde mai di vista il reale e la sua consueta ironia si ripropone quando ci invita a trovare un verso al dipinto di apertura e al relativo pieghevole; ma è abbastanza evidente che il dato concettuale fa qui un passo indietro per dare spazio ad un'esplosione di colori che illuminano gli sfondi. C'è in questi dipinti una libertà nuova che, conquistata alla vecchiaia, consente all'artista seppur con divertito distacco di citare i maestri.
La mostra potrà essere visitata tutti i giorni, escluso il lunedì, dal 10 al 24 dicembre nelle fasce orarie 10.00/12.30 – 16.00/19.00.

L’inaugurazione e lo svolgimento della mostra avverrà nel pieno rispetto delle normative Covid 19 con ingresso consentito solo ai soggetti muniti di Green Pass e mascherina.

“Paesaggi [a perdere]” di Pieri Serboli
Teatro Vittorio Emanuele, via Garibaldi – Messina
Dal 10 al 27 dicembre 2021.
Inaugurazione, venerdì 10 dicembre 2021, ore 18:00

Messina, 7 dicembre 2021

Calendario

« Gennaio 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31