Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

2011 - Premio Orione - dott.ssa Giuseppa Cassaniti

 

Nata a Piedimonte Etneo (CT) il 18/02/1941

residente in via S. Filippo Bianchi 54 – 98122 Messina

tel. e fax 090.710707; cell. 340.8273214

e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Codice fiscale: CSS GPP 41B58 G597I

Titoli di Studio

- Abilitazione Magistrale

- Diploma di Assistente Sociale – corso triennale presso l’ESIS di Palermo, anno 1961;

- Laurea in Pedagogia presso l’Università degli Studi di Palermo, anno accademico 1967;

- Abilitazione in Scienze Umane anno 1973;

Concorsi sostenuti e vinti

-          Concorso per attività di Servizio Sociale per assistenza tecnica presso gli Enti Assistenziali Pubblici, indetto dalla Cassa del Mezzogiorno e dalle AAI ( Amministrazione Aiuti Internazionali), Ministero dell’Interno, anno 1961;

-          Concorso Magistrale – anno 1971

-          Concorso Direttivo – anno 1978

Settori di lavoro e attività svolta

-          Servizio Sociale: attività di studio sull’assistenza dell’ECA del Comune di Siracusa; corso di formazione per il personale in servizio presso il Brefotrofio dell’Amministrazione Provinciale di Siracusa, anni 62/63;

-          1963/64/65/66 attività di monitorato e supervisione presso la Scuola di Servizio Sociale dell’ESIS di Palermo;

-          1969/70/71 insegnamento di Lettere Scuola Media di Stilo (R.C.) con incarico a tempo indeterminato;

-          1971/1978 insegnante elementare di ruolo a Messina;

-          1979/2001 direttrice didattica – dirigente scolastico;

Dal settembre 2001 dimissioni volontarie dal servizio in seguito all’uccisione di mia figlia Valeria di 17 anni e mezzo sul marciapiede di fronte casa per la folle guida di un’auto in una piccola strada del centro urbano, e al calvario del processo senza giustizia;

-          dal 1998 responsabile della sede di Messina del Comitato Italiano Familiari e Vittime della Strada, e socia fondatrice l’8 aprile 2000 dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada;

-          dal 7 aprile 2001 presidente dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada onlus, diffusa con più di 100 sedi sul territorio nazionale, e riconfermata nelle successive assemblee nazionali dell’AIFVS;

Le esperienze possedute riguardano:

-              la formazione degli allievi – scuola media, elementare e di servizio sociale – con particolare attenzione alla maturazione professionale per quanto riguarda gli allievi della scuola di servizio sociale;

-              lo stimolo al miglioramento professionale degli insegnanti tramite l’esercizio della direzione organizzativa e didattica;

-              l’organizzazione di corsi di aggiornamento e attività di docenza;

-              l’esercizio della responsabilità nella conduzione unitaria di organizzazioni complesse secondo l’obiettivo della funzionalità e dello sviluppo educativo;

-              la programmazione razionale del lavoro e il sostegno al piano dell’offerta formativa;

-              la realizzazione nella scuola di progetti di educazione alla salute ed integrati nel territorio, e di progetti P.O.R. Sicilia, sottomisura 6.1. b per l’educazione alla legalità, anno 2001;

-              il rapporto con enti ed organizzazioni;

L’esperienza con l’Associazione ha rafforzato l’impegno per la promozione sociale e la solidarietà, riproponendo all’opinione pubblica e alle istituzioni il bisogno di garantire i diritti civili:  la salute o la vita danneggiate o distrutte sulla strada e poi calpestate nei Tribunali. Da qui molteplici azioni:

-              attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, con organizzazione e partecipazione a manifestazioni sulla sicurezza e sulla giustizia, specificatamente indicate nel curriculum dell’Associazione;

-              richieste e sollecitazioni ai politici e alle istituzioni in ordine ai problemi della sicurezza e della giustizia e per la partecipazione dell’Associazione negli organismi di specifico interesse;

-              partecipazione a trasmissioni televisive;

-              divulgazione dei punti di vista dell’Associazione sui problemi dell’incidentalità con comunicati ai mass-media;

-              segnalazione di pubblicità ingannevole;

-              collaborazione con le scuole;

-              organizzazione di convegni

-              partecipazione a convegni con apporto di relazione specifica, tra cui

Provincia di Caserta – Progetto “Obiettivo sicurezza stradale”, cofinanziato dalla Regione Campania delibera di G.R. 7112 del 21/12/2001: a) 17/02/2002 Seminario di formazione sulla sicurezza stradale per insegnanti e studenti – lezione e  lavoro di gruppo su: Pirateria stradale; Progetto integrato territoriale e ruolo dell’Associazione; b) 23/06/2003 II Forum Provinciale, relazione su “La superficialità alla radice delle stragi sulle strade”;

NITEL – Consorzio Naz. Interuniversitario per i Trasporti e la Logistica  - Priorità per governare il mondo dei trasporti,  Confindustria 18/19 novembre 2004 – Roma – relazione su “I bisogni e le attese dei cittadini”;

Convegni  Confedertaai – 29/31 ottobre 2004 e 3-4  giugno 2005  relazioni  su  “La sicurezza stradale e la qualità della formazione del guidatore”;”La guida anticipata a 16 anni: il punto di vista dell’AIFVS”;

Corso di perfezionamento in analisi e ricostruzione degli incidenti stradali del CIRSS dell’Università degli Studi di Pavia febbraio/maggio 2005,  relazione su “La  motivazione nella  soluzione dei problemi”;

Salone Internazionale della Sicurezza Stradale – ACI – 13/15 ottobre 2005, relazione su “Le stragi del sabato sera: una questione aperta”;

Convegno ANEIS, 25 novembre 2005 Bologna “Le vittime della strada sempre più indifese”, con relazione su “Il punto di vista delle vittime sull’indennizzo diretto”;

Convegno Rotaract Club e Provincia Regionale di Messina, 7 dicembre 2005 “I giovani minimizzano sulla sicurezza stradale?”, relazione su “Costruire la cultura  della sicurezza”;

Agenzia Regionale di Sanità Toscana – Osservatori per gli incidenti stradali: dai dati alle azioni – Strumenti per le politiche di sicurezza – Arezzo 26 gennaio 2007

  • Lions Clubs – Club Messina Ionio – Salone degli Specchi della Provincia di Messina, 31 ottobre 2007, tavola rotonda su “Essere bullo a Messina e.. a scuola”
  • Convegno del PD Regione Lombardia, 10 dicembre 2007: “Riflettere per realizzare adeguate iniziative di: educazione, prevenzione, interventi sociosanitari e infrastrutturali, sul tema della sicurezza stradale”.
  • Progetto P.O.F. “Educazione Stradale”  ITIS “E. Majorana” di Milazzo (ME), 13/2/08, collaborazione in qualità di esperto esterno con lezione sul tema “Valore della vita e della legalità”
  • Corso di Formazione per gli insegnanti referenti di educazione stradale di tutte le scuole di Palermo e provincia marzo 2008, relatore sul tema “Il diritto di vivere”;
  • Convegno su Psicologia e sicurezza stradale promosso dall’Ordine degli Psicologi della Regione Sicilia e dalla Confedertaai, sull’inserimento dello psicologo presso le scuole guida, febbraio 2008;
  • Convegno su “Sicurezza stradale: la protezione dei pedoni e degli altri utenti vulnerabili”, Alleanza dei democratici e dei liberali per l’Europa, Università di Brescia, AIFVS, 21 giugno 2008 Brescia.  

-              produzione di materiale:

- video sulla vita di Valeria;

- video sul valore della vita: “diamo voce al silenzio”;

-              articoli sulla strage stradale richiesti da riviste o da pubblicazioni di settore ( editoriale di Famiglia Cristiana del 22/06/2004, del settimanale “Il Salvagente” del 28 luglio 2005; Speciale Trasporti e Infrastrutture, Guida Monaci novembre 2005); “Dall’esperienza dolorosa della strage l’urgenza della soluzione”, capitolo contenuto nel testo dell’Istituto Superiore di Sanità  “Salute e sicurezza stradale: l’onda lunga del trauma” del marzo 2007; Relazione richiesta dal Ministero delle Infrastrutture e contenuta nel testo “300 idee per lo sviluppo delle Infrastrutture nel Paese”, dicembre 2007;

-              testo “Il diritto di vivere”: pubblicazione degli atti del concorso dedicato a Valeria e della successiva Conferenza;

-              opuscoli per le scuole: “Qualche consiglio per sopravvivere sulla strada”, “Il decalogo del buon automobilista”, “Dimmi cosa bevi e ti dirò chi sei”;

-              produzione di segnalibri, in collaborazione con le scuole, con immagini e messaggi per la sicurezza e per il rispetto della vita.

 

MOTIVAZIONE

HA SAPUTO CONVERTIRE IL SUO STATO DI “MATER DOLOROSA” IN MADRE AMMIRABILE, MADRE DEL BUON CONSIGLIO, MADRE DEGNA D’AMORE, PRINCIPALMENTE, VERSO I GIOVANI ITALIANI TUTTI E VERSO I NON GIOVANI, QUALE UNA QUASI MADONNA TERRENA CHE SOTTRAE GIORNALMENTE ALLA MORTE O PEGGIO ALLE STORPIATURE , PER UNA INTERA VITA, ESSERE UMANI. SPENDE GENEROSAMENTE ED INDEFESSAMENTE SE STESSA IN UN LAVORO NON RETRIBUITO DA ALCUNO E PIUTTOSTO SOGGETTO A SPESE PERSONALI; HA DATO LUSTRO ALLA CITTA’ DI MESSINA PRESSO ORGANI GOVERNATIVI E PARLAMENTARI, NON SOLO ITALIANI. ELLA COSTITUISCE LA COSCIENZA EDUCATIVA E MENTORE DELLA NAZIONE NELLA PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI STRADALI”

26

 

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 03 Gennaio 2018 16:53
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Agosto 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31