Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Barcellona Pozzo di Gotto: tre serate al Villino Liberty per lanciare il Museo Urbano Temporaneo

- di Marcello Crinò -

Il 18 dicembre 2021 a Barcellona Pozzo di Gotto, nel Villino Liberty di via Roma, la prima delle tre serate di anteprima del Museo Urbano Temporaneo che si aprirà con una serie di mostre a partire dal prossimo mese di gennaio. Il MUT è un'iniziativa del Network delle Associazioni barcellonesi e dell'Amministrazione Comunale. Ma, come ha precisato l’assessore alla cultura Viviana Dottore, l’iniziativa è aperta a tutte le altre associazioni che vorranno portare il proprio contributo. Fino ad ora hanno aderito: Fumettomania, i tre musei Epicentro-Cassata-Jalari e la Galleria Progetto Città, Giambra Editori, Genius Loci, Museo Didattico Foscolo, Parrocchia di Portosalvo, Corda Fratres, Associazione Accademia Musicale Balotta.

Quella del Museo Urbano è una vecchia idea lanciata dalla Genius Loci sin dai primi anni della sua nascita, avvenuta nel 2007. Si tratta di raccogliere materiali, documenti, foto, relativi alla storia, spesso poco conosciuta, della città del Longano, dei suoi beni culturali e dei suoi personaggi. Adesso, visto che nel Villino, di proprietà della Provincia di Messina, ceduto in comodato d’uso al Comune di Barcellona, non è possibile, per convenzione stipulata, realizzare mostre permanenti, è nata l’idea di allestire una serie di mostre temporanee, in attesa che nel futuro possa finalmente nascere il Museo definitivo.

La prima serata, introdotta da Bernardo Dell’Aglio, presidente della Genius Loci e coordinatore del Network, è stata all’insegna delle arti visive, con una esposizione di opere del pittore Lorenzo Chinnici (nato a Merì nel 1942), appartenente allo stesso ceppo familiare del magistrato Rocco Chinnici. Nel 1953 conobbe a Barcellona Renato Guttuso, che gli fornì i primi insegnamenti artistici. L’artista non era presente all’esposizione in quanto febbricitante, e in sua vece è venuto il figlio Francesco, mentre le opere sono state illustrate dall’amico pittore Pippo Messina.

2 269437052 10222974226257936 4369287984980629777 n

Per la seconda serata, il 20 dicembre, è stato ospite il violinista messinese Antero Arena, il quale, sollecitato da Bernardo Dell’Aglio, ha ripercorso alcuni momenti della sua vita, a partire dalla nonna prima ballerina alla Scala di Milano. Si è soffermato sulla madre pianista e docente al Conservatorio di Messina, sulla moglie, la pianista barcellonese Maria Assunta Munafò, conosciuta proprio a Barcellona durante un’edizione del Concorso Mandanici (a San Vito), quando lui eseguì, assieme ad altri musicisti, il Capriccio concertante per quartetto d’archi di Placido Mandanici (lo ricordiamo benissimo, assieme all’esclamazione del maestro Franco Mannino sul brano: “è un gioiellino!”), e sul figlio Joseph, anche lui violinista. Ha parlato della sua attività di concertista, anche internazionale, e di organizzatore del Concorso musicale nazionale città di Barcellona P.G., e infine ha proposto alcune pagine di Bach e Paganini.

3 IMG 4875

L’ultima serata, il 22 dicembre, è stata incentrata sul Palazzo Cammareri, un edificio del XVIII secolo situato lungo la via Cairoli, proprio di fronte al prospetto laterale della chiesa del Crocifisso. Ad illustrare il palazzo e la famiglia che lo abitò è stato il dottor Massimo Sindoni, componente della Genius Loci. Uno dei Cammareri, Antonio Basilicò, fu sindaco di Barcellona nel 1824; la figlia Francesca si sposò con il marchese Domenico D’Amico, e alla fine il palazzo passò di proprietà ai D’Amico, che lo vendettero nel 1938. Alla serata hanno presenziato alcuni discendenti dei Cammareri e dei D’Amico, oltre al pittore Domenico Ciarrotta, autore di un quadro che mostra il palazzo nel contesto storico e l’assessore alla cultura di Castroreale Mariella Sclafani.

4 6173 Museo Urbano Temporaneo dicembre 2021 267543610 5000745813282971 6107478378313254149 n

Di fronte al palazzo alcune settimane fa è stato collocato un pannello informativo, che sarà inaugurato ufficialmente il prossimo 8 gennaio, nel corso di una manifestazione arricchita anche da un concerto di musica sacra nella chiesa del SS. Crocifisso.

23 dicembre 2021

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Gennaio 2022 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31