Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

L’Associazione Culturale MessinaWeb.eu è lieta di comunicare il vincitore della MENZIONE - nella sezione riservata alla Poesia in vernacolo - “ Ottava Edizione del Premio Internazionale Arteincentro 2014” .

 

GIUSEPPE VULTAGGIO di Trapani

autore della poesia nr. 6

“Timpesta”

 

TIMPESTA

 

E mentri ‘a luci splenni e ‘u suli riri,

 

eccu arrivari, forti, ‘na timpesta,

 

cerchi riparu ma nun sai dunni ìri,

 

panicu, anzia…smacinìa la testa.

 

Ti para, cu viulenza, pi davanti,

 

- vulissi e ‘un poi scappari: si ‘mputenti! -

 

ti scarica cu forza scatinanti

 

la virità…comu si fussi nenti.

 

È strana ‘a sensazioni chi ti lassa,

 

pigghiasti un timpuluni e nun lu senti,

 

ti senti, ‘nveci, un pisci nta la nassa1:

 

dintra ‘na rizza ma… vivu e cuscenti!

 

Nun è di certu un jocu ”scavarcari”,

 

ci voli forza, firi, e la furtuna

 

d’àviri ‘n avversario di “marcari”

 

chi…almenu ‘na spiranza…ti la duna!

 

La firi ‘un manca ed a lu me “Signuri”,

 

jò ci addumannu forza e prutizioni,

 

mi sa, sta vota, servi lu so amuri,

 

lu so perdunu e la so cumprinzioni.

 

Jò speru di turnari nta ddu mari,

 

pi curriri e natari comu prima,

 

di nesciri d’‘a nassa, di satari

 

dda dintra l’acqua frisca e cristallina

 

e riabbrazzari li me pisciteddi

 

lu pisci “matri” e tutti ‘i pisci amici,

 

e fari un sautu e dirici a l’aceddi:

 

“ci fu “timpesta” ma…jò ci la fici!”

    

1 nassa: si intende un antico attrezzo da pesca tuttora impiegato nella pesca tradizionale e si basa su una strozzatura dell'entrata che costringe il pesce, ad entrare forzando le maglie non essendo poi più in grado di lasciare la trappola.

 

Traduzione letterale: Tempesta

E mentre la luce splende ed il sole ride, / ecco arrivare, forte, una tempesta, / cerchi riparo ma non sai dove andare, / panico, ansia…rimugina la testa. / Ti prende, con violenza, per davanti, / - vorresti e non puoi fuggire: sei impotente! - / ti scarica con forza scatenante / la verità…come se fosse niente. / È strana la sensazione che ti lascia, / hai preso un ceffone e non lo senti, / ti senti, invece, un pesce dentro una nassa1: / dentro una rete ma…vivo e cosciente! / Non è di certo un gioco “scavalcare”, / ci vuole forza, fede e la fortuna / di avere un avversario da “marcare” / che…almeno una speranza…te la dia! / La fede non manca ed, al mio “Signore”, / io ci domando forza e protezione, / mi sa, questa volta, serve il suo amore, / il suo perdono, la sua comprensione. / Io spero di tornare in quel mare, / per correre e nuotare come prima, / di uscire dalla nassa, di saltare / li dentro l’acqua fresca e cristallina / e riabbracciare i miei pesciolini, / il pesce “madre” e tutti i pesci amici / e fare un salto e dire a gli uccelli: / c’è stata “tempesta” ma…io ce l’ho fatta!” 

 

La giuria deputata a selezionare in maniera meritocratica, le poesie pervenute, è stata presieduta dal prof. Giuseppe Rando.

Professore ordinario di Letteratura Italiana presso il Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università degli Studi di Messina. Il prof. Rando è altresì membro del Comitato Nazionale per l’Edizione Nazionale dell’Opera Omnia di Federico De Roberto nonché componente del Comitato Scientifico della Fondazione Corrado Alvaro. Ha pubblicato saggi e volumi su autori maggiori e minori della letteratura italiana e segnatamente su Parini, Alfieri, Verga, Pirandello, Pascoli, Alvaro. Studioso di letteratura meridionale, interessato ai rapporti tra giornalismo e letteratura, ha anche contribuito, con una Introduzione e con un’ampia Prefazione, alla ristampa in volume dei Colloqui di Salvatore Quasimodo e de Il falso e il vero verde dello stesso Quasimodo”

-           dalla prof.ssa KETTY MILLECRO: insegnante di Lettere presso l’Istituto tecnico economico statale A.M. Jaci di Messina, poetessa e interprete di poesie in vernacolo ed in italiano;

-           dalla prof.ssa Elvira Bordonaro insegnante all’Accademia di Belle Arti Mediterranea di Messina e poetessa;

-           dal Maestro Mariagrazia Genovese, pianista classica, compositrice e poetessa:

-           dalla Dott.ssa Caterina Morabito, poetessa e Cavaliere della Repubblica.

Ultima modifica il Martedì, 11 Ottobre 2016 07:59
Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Luglio 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31