Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Fondazione Mazzullo- Palazzo Duchi di Santo Stefano- Taormina - Personale di Concetta De Pasquale

-  di Maria Teresa Prestigiacomo -

 

Ricette per la vita

Dal 25 agosto al 13 settembre 2015

Vernissage martedì 25 agosto 2015 alle ore19,00

Brani tratti da Zingari della galassia di Luigi Gallo

Immagini fotografiche di Daniele Passaro

Orari di apertura: tutti i giorni10.00-13.00/17.00-21.00 chiuso lunedì

 

apo1r

Taormina. Il 25 Agosto alle ore 19,00 presso i suggestivi spazi espositivi del Palazzo dei Duchi di Santo Stefano di Taormina, si è inaugurata la personale di pittura dell’artista Concetta De Pasquale, intitolata Ricette per la vita. Le opere resteranno esposte fino al 13 Settembre 2015. L’evento, già ospitato il giugno scorso al MoCa di Roma, è ora promosso dalla Fondazione Mazzullo e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Taormina.

Nella mostra Ricette per la vita, la pittrice espone una serie di opere su carta che vogliono essere, nel senso più ampio e metaforico, spunto di riflessione sul nutrimento alla nostra esistenza. Le opere sono raccolte in poche tematiche come ingredienti di ricette sapienti.

Tra gli alimenti per allestire il banchetto della propria vita, la pittrice propone

il Viaggio ”….viaggi fisici e mentali che forniscono nutrimento alla nostra anima e che ci fanno sentire parte viva nella nostra dimensione di esseri umani..”.

Concetta De Pasquale attraverso i suoi Taccuini di viaggio ci narra di viaggi per mare tra le Isole del Vento e viaggi vicini tra le cose di tutti i giorni, in tandem con le esperienze di viaggio terrestre e intergalattico dello scrittore Luigi Gallo nel suo libro Zingari della galassia.

Il respiro della natura è un'altra ricetta consigliata dalla pittrice che nei corpi dell’aria, dell’acqua e della terra delle sue grandi carte, rintraccia gli elementi indispensabili alla nostra vita e al nostro nutrimento, riconducendoci alla Natura che genuinamente ci alimenta.Nella serie delle grandi carte Ascoltando il Ventre-Cuore, la pittrice invece entra in contatto con la parte più intima e primordiale di se stessa: “… è attraverso lo sguardo interiore che si scoprono i sentimenti più profondi e inaspettati. Non è facile lasciarsi andare al sentire interiore annullando la mente che tende ad imporsi in ogni nostra azione. E’ solo dipingendo che riesco ad abbandonare la mente lasciandomi andare al mio istinto che in maniera creativa manifesta i veri desideri dell’anima…”.

Con questa mostra Ricette per la vita, “condite“ non a caso da brani dello scrittore Luigi Gallo, l’artista ci restituisce la sensazione di umanizzazione di cui abbiamo bisogno per poter continuare a trovare nutrimento nella nostra galassia, scrive Jenny Gioffrè:”… Le cose non parlano più all’uomo, la sua relazione immediata con la natura è perduta e l’energia emotiva che essa generava è sprofondata nell’inconscio. Questa energia ritorna significante con le impronte della De Pasquale, la Natura torna vissuta e solcata dal contatto umano.”

La pittrice è stata presentata dall’Accademia Euromediterranea delle Arti a Bruxelles e dalla scrivente anche ad Assisi nella Sala ex Pinacoteca del centro cittadino, con successo.

Breve biografia:

Concetta De Pasquale nasce a Salò (Brescia)nel 1959 e dopo la laurea in   lettere e la specializzazione in Storia dell'Arte all'Università di Urbino,   si diploma in pittura all'Accademia di Belle Arti di Brera. A Milano, frequenta gli studi degli   scultori Fausto Melotti e Nanni Valentini, suoi maestri nell’uso minimale e   rigoroso della materia.   Dopo le prime esperienze con materiali diversi, la   sua attenzione si ferma sulla carta che diventa supporto privilegiato per una   pittura organica essenziale ed intima,   che indaga il corpo nella sua doppia   valenza, fisica e spirituale. La sua è una pittura visionaria che scaturisce   dall’ esperienza che il proprio corpo compie incontrando direttamente la   carta.

La pittrice infatti   nelle sue grandi carte non si limita a deporvi pittura, ma lascia che la   carta si faccia sudario “… ad incarnare segni, impronte e tracce di una   esperienza che prima di essere pittorica, è mentale e spirituale, ma al tempo   stesso fisica e sensuale …”. Durante   il suo percorso artistico, la pittrice   ha spesso privilegiato il rapporto della pittura con le altre arti, poesia,   musica, teatro, realizzando libri   d'arte, spettacoli, performance ed installazioni in team con architetti   registi e musicisti . Da alcuni anni ha scelto di vivere in Sicilia, isola di   origine paterna, dove attualmente insegna al Liceo Artistico Statale “E.   Basile” di Messina, pur mantenendo l’animo di viaggiatrice. Ha scritto di lei   il critico Maria Teresa Prestigiacomo, giornalista docente Istr Superiore,   unitamente ad altri autorevoli critici.

Dal 1979 ad oggi ha   esposto in prestigiosi spazi pubblici e gallerie in Italia e all’estero.

Le sue opere sono   presenti in collezioni pubbliche e private.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Ottobre 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31