Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Barcellona Pozzo di Gotto: presentato il volume di Giovanni Pantano su Montalbano Elicona

- Marcello Crinò -

“Un segno… un borgo Montalbano Elicona”, volume di 275 pagine scritto dall’architetto Giovanni Pantano e pubblicato da Giambra Editori, è stato presentato a Barcellona il 15 dicembre 2018 nel corso di una serata organizzata da Genius Loci, Pro Loco Manganaro e Università della Terza Età, con i patrocini del Comune di Barcellona e di Montalbano. L’incontro è stato introdotto e moderato da Bernardo Dell’Aglio, presidente della Genius Loci, con i saluti e brevi interventi di Tanina Caliri, Rettore dell’U.T.E. e di Flaviana Gullì, presidente della Pro Loco Manganaro. Hanno tutti sottolineato la stima per Pantano e per la sua passione rivolta verso lo studio del territorio. Ricordiamo che è l’autore anche del fondamentale volume sull’architetto barcellonese dell’Ottocento Giuseppe Cavallaro, pubblicato dallo stesso editore Giambra.

DSCF1014

La relazione principale è stata svolta dal giornalista della TGR Rai Nicola Alosi, la cui madre è nativa proprio di Montalbano, ed è un luogo quindi da lui ben conosciuto e vissuto da giovane. In merito al libro ha evidenziato che può essere considerato una sorta di testo unico su Montalbano, in quanto affronta tutti gli aspetti della cittadina, classificatasi Borgo dei Borghi nel 2015. Nel libro si parla della storia del territorio, dal neolitico alla prima edificazione del borgo, la costruzione delle due torri che hanno preceduto il celebre castello, l’Argimusco, il bosco di Malabotta, i cubburi, le chiese, i monumenti, le feste, i personaggi…, insomma, ha sottolineato Alosi, un paese straordinario che raggiunse i settemila abitanti, mentre oggi ne conta meno della metà.

Anche il sindaco di Montalbano, Filippo Taranto, ha sottolineato le valenze del libro, un libro di storia del borgo, dove emerge l’amore per la cittadina. Il sindaco ha parlato anche dei recenti restauri che hanno interessato la ricostruzione delle due torri, un restauro che non è stato facile anche per le complicanze burocratiche. Adesso il restauro è completo e nei prossimi mesi avverrà l’inaugurazione. Ha ricordato il recente convegno internazionale, che ha portato i Megaliti dell’Argimusco alla candidatura dell’Unesco.

Infine l’intervento dell’autore, il quale ha spiegato le genesi del libro, a seguito di sollecitazioni degli amici, ricordando le sue origini montalbanesi, dove ancora esiste la casa degli avi, e dove si reca ogni estate. E in questa casa antica Pantano ritrovò un libro su Montalbano, che gli fornì lo spunto per iniziare questa lunga ricerca effettuata anche nell’archivio del Comune. Nel libro tratta la storia di una comunità operosa, con la presenza di molti artisti e artigiani provenienti da tutta Italia. Un territorio, quello di Montalbano, dove i quattro elementi alchemici hanno forgiato il luogo: l’aria (avvolgente, fresca e frizzante), l’acqua (le tante sorgive), la terra (produttiva, le rocce e le pietre), il fuoco (la cenere che riscalda e protegge). Si è soffermato anche sulla rinascita del paese, con il restauro del Castello, delle torri e il recupero delle chiese. A suo avviso i comuni dei Nebrodi devono fare rete per avere occasioni di sviluppo, bisogna realizzare la nuova strada di collegamento mare-monti e Montalbano deve diventare “zona franca” per permetterne lo sviluppo economico. Infine l’avvocato Carmelo Mobilia, molto impegnato per la valorizzazione della cittadina, ha evidenziato il ruolo del turismo culturale, legandolo anche alla situazione di Barcellona, che si trova in prossimità di tre importanti Borghi d’Italia: Castroreale, Novara e Montalbano, proponendo per la città del Longano un “percorso della mitologia”.

16 dicembre 2018

Devi effettuare il login per inviare commenti

Calendario

« Aprile 2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30